Anonimo
Anonimo ha chiesto in ViaggiItaliaSicilia · 4 mesi fa

Quali sono le differenze tra Sicilia e Sardegna?

Le due grandi isole del Mediterraneo. Quali sono le differenze che un viaggiatore nota quando le visita entrambe? Io ho visitato solo la Sicilia. Per caritá è un'isola che con la sua cultura culinaria, la sua storia, la sua lingua, i suoi paesaggi, i suoi abitanti calorosi e i suoi beni architettonici potrebbe sconvolgere l'intera Europa. L'aspetto negativo purtroppo è la grande inciviltá e i servizi scadenti. Tutte le grandi cittá e i paesi sono sporchissime/i, le uniche eccezioni magari le fanno le zone super turistiche come Taormina, Ortigia, Erice e Cefalù. Poi non parliamo del fatto che ci sono i famosi incendi causati da "chissá chi"...

Secondo la vostra esperienza invece la Sardegna com'è? I mezzi pubblici ad esempio funzionano bene? Le cittá e le aree rurali sono sporche come quelle siciliane? É vero che i sardi, soprattutto nelle zone interne, sono più riservati rispetto ai siciliani che sono più casinisti e socievoli?

5 risposte

Classificazione
  • ?
    Lv 6
    2 giorni fa

    Verbania migliore città del mondo 

  • Anonimo
    2 mesi fa

    Lord Byron spara solo cazzate. La Sardegna è italiana e ha maturato una cultura italiana in modo identico a tutte le altre regioni. 

    Sono regioni molto diverse ma non più diverse di quanto lo siano la Lombardia con la Sicilia. 

    La Sardegna ha un particolare fascino misterioso per la sua preistoria. È un'isola ricca di leggende. Alcune sono legate addirittura ad Atlantide o rimandano a tradizioni che trovano un riscontro perfino in area mesopotamica. 

    Il fascino della Sicilia invece è legato più al periodo storico. L'isola è stata visitata da culture molto diverse, che hanno lasciato un segno. In Sicilia ci sono templi greci, moschee (per lo più convertite in chiese), chiese che rimandano a vecchi culti pagani (la madonna nera di Tindari). È l'area europea in cui è nato il concetto di stato moderno (assieme all'Islanda), in cui è nata la bandiera come simbolo di un popolo e non di un casato. La letteratura, prima di Dante, ha avuto un ruolo importante, ovvero venne percepito come sistema di codificazione atto a costruire una lingua in grado di omologare vaste aree.

    Paesaggisticamente sono diverse seppur mediterranee. La Sicilia tuttavia è più densamente popolata, in Sardegna ci sono molte aree spopolate. 

  • Karmen
    Lv 7
    3 mesi fa

    Hanno entrambe un bel mare, anche se la Sicilia ha posti con più storia e cultura, per quanto riguarda i mezzi pubblici e la sporcizia sono uguali. Il carattere invece dipende dalla persona, non dalla provenienza.

  • A_Rm
    Lv 7
    4 mesi fa

    La Sardegna, al contrario della Sicilia, NON è un territorio sismico e questo ha le sue ripercussioni anche sull'architettura ed il paesaggio.

    Riguardo allo spostarsi con in mezzi pubblici, è altrettanto difficile come in Sicilia.

    Essendo meno densamente popolata, è un po' più incontaminata (anche se molto dipende dalle zone).

    Come mare, la Sardegna è superiore. Come patrimonio culturale, la Sicilia offre molto di più.

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 4 mesi fa

    La Sardegna non c'entra assolutamente nulla con nessun'altra regione italiana, non era nemmeno in Italia culturalmente parlando fino a pochi decenni fa.

    Il fatto di essere una grande isola nel Mediterraneo è una somiglianza decisamente irrilevante, e comunque le somiglianze finiscono qui.

        

    L'anonimo del pd spara solo cazzàte, non ha mai studiato la storia della Sardegna, e non ha ancora capito che il concetto di Italia è, se non artificiale ed inesistente, quantomeno inadeguato in certe scale geografiche.

    Io stesso sono sardo, la Sardegna non ha nessun tipo di rapporto particolare ne con la Sicilia ne tantomeno con la terronia o il resto d'Italia, e se proprio doviamo cercarli andrebbero cercati verso la Corsica e le repubbliche marinare, o verso Roma considerando la latinizzazione dell'isola del primo millennio, ma sono entrambe imposizioni forzate; la vera e indigena cultura sarda, quella Nuragica, non ha nessuna somiglianza con nessuna civiltà italica ed è imparentata, tutt'al più, con le popolazione pre-indoeuropee di ceppo basco

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.