Anonimo
Anonimo ha chiesto in Società e cultureSocietà e culture - Altro · 2 mesi fa

Che razza di nazione è l'Estonia. Ci siete mai stati?

Grande quanto la Lombardia e il Piemonte messi assieme. Il 30% della popolazione è di etnia russa (che sta di anno in anno invadendo l'intero paese attraverso l'occasione silenziosa). La parte restante (parliamo di soli 900 mila abitanti! 4 gatti!) vivono per metà nella capitale. Se ti sposti dalla capitale è tutto disabitato. La mentalità è arcaica e bigotta come quella dei paeselli di montagna o di campagna delle zone interne delle province italiane: del tipo, paese sperduto tra le montagne piemontesi o tra le campagne della Calabria.

Ma poi ricordate almeno un estone che abbia contribuito alla storia europea? 

6 risposte

Classificazione
  • Nella classifica annuale dei paesi con più alta libertà economica, stilata dalla fondazione Heritage, l'Estonia si piazza al 16º posto tra tutti i paesi del mondo, ed al 7º posto tra i paesi europei, soprattutto per la sua libertà d'investimento.[66] [67]

    Le attività economiche prevalenti attengono al settore terziario: servizi, consulenza e turismo che soprattutto a Tallinn hanno contribuito al rapido sviluppo economico della capitale e poi del Paese.

    Una delle principali fonti occupazionali è la compagnia di navigazione Tallink operante in Estonia, Finlandia, Svezia e Germania.

    Logo del sistema Skype, nato in Estonia

    Saku Originaal - una delle birre più famose prodotta in Estonia

    Importante è anche l'attività industriale, composta prevalentemente da molte piccole e medie aziende; delle grandi fabbriche sorte negli anni dell'occupazione sovietica sono rimaste solo alcune aziende storiche operanti nel settore metallurgico, nel settore dolciario e nel tessile.

    Il capitale straniero, in maggior parte finlandese e scandinavo[aggiungere dati precisi e fonti], è stato l'artefice dell'arrivo di colossi tecnologici delle telecomunicazioni[quali esattamente: dati e fonti precise] (in questo paese è stato creato il sistema Skype) e l'impianto di nuovi stabilimenti produttivi.

    In ambito finanziario è da rilevare l'ingresso nell'euro a partire dal 1º gennaio 2011.

    Moneta

    Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Euro, Monete euro estoni, Allargamento della zona euro e Corona estone.

    Euro

    Euro estone

    L'Estonia ha adottato l'euro dal 1º gennaio 2011.

    Il Paese avrebbe dovuto adottare la moneta euro estone già dal 1º gennaio 2007, ma a causa degli alti livelli di inflazione il passaggio alla moneta unica fu rinviato. Tuttavia, anche in presenza della crisi mondiale del 2009, il paese ha virtuosamente superato nel 2010 tutte le valutazioni e i criteri di convergenza per adozione, partita dal 1º gennaio 2011, della moneta unica europea.

    Precedentemente, tra le due guerre mondiali e tra il 1992 ed il 2010, la valuta adottata dall'Estonia era la corona estone (in estone Kroon, abbreviazione EEK). Durante il periodo di occupazione sovietica la moneta avente corso legale era il rublo. La corona estone tuttavia, era già stata in circolazione dal 1928, quando sostituì il marco estone, al 1940, quando il Paese venne invaso ed occupato dall'Unione Sovietica.

    L'unità più piccola della corona si chiamava sent, 1 corona = 100 sents. La corona estone aveva già un tasso di cambio fisso con l'euro: 1 euro equivaleva a circa 15,65 EEK.

  • Anonimo
    2 mesi fa

    Non ci sono mai stato; quindi  non posso  giudicare. 

  • 1 mese fa

    Se ci pensi fino a quando l'Urss non cadeva in tanti nemmeno la conoscevano.

  • 2 mesi fa

    E la Lettonia?!

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Sal
    Lv 6
    2 mesi fa

    E' un paese aperto in cui è bello vivere.

  • 2 mesi fa

    sono nazioni che pagano il regime comunista che hanno sempre dovuto accettare e sopportare

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.