Anonimo
Anonimo ha chiesto in Società e cultureTauromachia · 2 mesi fa

C'è una ragione psicologica/sociale per cui le uniche persone che mi filano sono seminalfabete e di scarsa cultura?

Con i miei pari grado non vado molto d'accordo, troppa invidia malcelata e competizione, troppo cinismo, infatti riesco a insaturare amicizie solo con persone di cultura e preparazione inferiori alle mie, le trovo molto più mansuete e alla mano e allo stesso tempo queste cercano e sono attratte da me. Tuttavia, a causa della mua forma mentis, noto il solco abissale che ci separa ed è evidente che è gente che vive molto più di pulsioni e istinti che di riflessione e pensiero, oltre a non poterci fare chissà quali discorsi, tuttavia è di buona compagnia quando si tratta di volersi sollazzare. 

Ma da cosa deriva questo tipo di attrazione nei miei confronti? E soprattutto, alla lunga questo tipo di frequentazioni mi impoverirà o arricchirà come persona?

Ancora nessuna risposta.
Rispondi prima di tutti a questa domanda.