Anonimo
Anonimo ha chiesto in Scienze socialiPsicologia · 2 mesi fa

Vivo con lui ma rivoglio la mia vita di prima ?

30enni, lui indeterminato io ferma dal covid, insieme da 1 anno decide di prendere un appartamento in affitto consapevole della mia situazione. Non trovo lavoro, cerco di tutto ma niente a parte qualche gg. Lui paga la casa, bollette, spesa (ripeto, deciso tutto da lui, mi ha informata una volta prese le chiavi, io accettai diciamo felice ma titubante) non ho soldi per me e le mie cose, ogni tanto torno dai miei per avere quelli della benzina e qualche soldino così, lui sa benissimo che non ho 1 euro non mi dice mai se mi serve qualche soldo (anche se mi creerebbe disagio, non ho mai convissuto ma i miei mi fanno presente che dovrebbe aiutarmi lui invece di rivolgermi a loro per queste cose) ora devo portare la macchina dal meccanico eppure non mi ha detto" ci penso io", devo portarla dal solito di famiglia e ci penseranno i miei ( non l'hanno presa bene) ora io non pretendo di fare chissà quale vita ma se ti prendi questo impegno sapendo che non lavoro (io sto sempre cercando, facendo corsi gratuiti, inoltre pulisco casa e faccio sempre trovare pronto in tavola per quando rientra da lavoro, faccio il bucato insomma tutto, lui vivrebbe nel caos...)dovresti pensare anche alle mie esigenze, l'altro giorno siamo andati a fare shopping per lui e non mi ha chiesto se volessi anch'io qualcosina da vestire...dico magari per come sono io avrei rifiutato, però fai almeno il gesto!(piccolo esempio questo)pareri per favore...

Aggiornamento:

Ho risposto a Mario nei commenti 

Aggiornamento 2:

No io gli avevo esposto la mia preoccupazione da subito, ho accettato di seguirlo per amore e con la speranza di trovare lavoro quanto prima ma ho avuto un sacco si proposte poi rivelatesi truffa e/o andare in fumo, quindi i mesi sono passati e sono ancora senza nessuna entrata 

Aggiornamento 3:

Sa che i miei non mi aiutano come prima e che non ho più soldi perché quello che avevo da parte li ho usati per la casa e stando qua da lui... è a conoscenza di tutto. Io non gli ho mai chiesto 1 euro, lui mi dice se ti serve qualcosa chiedi ma penso sia umiliante andare a chiedergli le cose come si fa coi genitori da bambini, non sono la figlia 

13 risposte

Classificazione
  • ?
    Lv 6
    2 mesi fa

    Non voglio pensare che lui sia egoista quindi vado sulla seconda ipotesi: forse pensa che i tuoi genitori ti stiano cmq dietro per i tuoi bisogni. Lui sà che i tuoi non ti aiutano più come prima? In qualsiasi caso cmq ti consiglio di parlarne con lui. Anche il fatto che abbia deciso di sua iniziativa di andare a convivere senza affrontarne con te i pro e i contro non è molto bello, cioè il gesto in sè magari si però decisioni così si prendono insieme.

    A prescindere da questo (perchè ormai vivete sotto lo stesso tetto) fagli capire che hai delle esigenze come qualsiasi altra persona. Senza aggredirlo o fargli capire che è in torto, dagli tempo di spiegarti come vive lui la situazione e poi deciderai. Se ti verrà incontro anche in queste piccole cose ben venga, in caso contrario sei sempre libera di tornare dai tuoi e aspettare periodi migliori in cui sarai indipendente per te stessa e potrete godervi una vita insieme ma dignitosa, specialmente per te. E te lo auguro presto..

  • Anonimo
    2 mesi fa

    Mi chiedi il parere. Se devo essere sincero, mi sembrate una coppia (molto) male assortita. Se fossi al posto tuo, io andrei via di casa all'istante e senza perdere altro tempo. Stai con lui da un anno, noti il suo egoismo o menefreghismo, quel suo non preoccuparsi di te, e continui a starci insieme? Hai presente Magda, quella che stava con Alfio nel film di Verdone, che era costretta a sopportare un compagno che pensava solo alle sue esigenze? Ecco, tu potresti essere lei e rischiare una forte depressione, se non dai una svolta alla tua vita e continui ad accettare passivamente l'indifferenza del tuo compagno e la sua assenza affettiva. Avrebbe dovuto capire già dalle prime settimane che vivere in due significa non solo condividere il letto ma anche la vita, dialogare, aiutarsi reciprocamente, combattere insieme per migliorare le condizioni di entrambi. A me pare invece che lui pensi solo alle spese di casa e a se stesso, ma non a te, e che inoltre lui non noti tutto quello che tu fai per lui. Non si preoccupa nemmeno di chiederti se ti serve una camicetta, un indumento intimo, uno spazzolino da denti... nulla! Pazzesco. Segui il mio consiglio, cambia ragazzo e trovane uno più carino e affettuoso, uno pronto a vendersi la giacca per te. Quello sì che è vero amore. 

  • 2 mesi fa

    La prima cosa che mi salta agli occhi è che non parlate di come vi sentite. E se ci ho preso, già questa è una delle regole principali per il fatto che la coppia non ha ragione di esistere. E' impossibile non accorgersi se uno dei due ha delle esigenze e non puo' permettersele  economicamente. Stare zitti, vuol dire "sono affari tuoi." Fossi in te valuterei queste due strategie: 1. parlare apertamente con lui nei minimi termini di come ti stai sentendo e vedere come reagisce, se ne nasce un dialogo, direi che avete ancora speranza come coppia, se sta zitto consideralo come un ciao. 2. Senti questa cosa insopportabile che ti rimane tutto in gola, prendi le valigie e torna a casa dei tuoi. Perché se vai avanti cosi rischi che il rapporto diventi solo di "dipendenza" e potrebbe essere pericoloso mentalmente. 

  • Anonimo
    2 mesi fa

    Decisioni di questo tipo si prendono in due. Non è positivo che abbia deciso da solo. Dovresti parlarci seriamente e dirgli che le decidioni di prendono in due quando si è in coppia

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 2 mesi fa

    Io sto perdendo il lavoro adesso e dovrei andare a vivere dal mio lui (anche lui lavoro fisso ecc) la cosa mi mette un po’ di ansia perché vorrei evitare proprio la tua situazione grazie al signore il mio ragazzo non mi fa mai mancare niente anzi mi fa sempre regali anche se non li voglio ma penso che se fosse così egoista come il tuo non ci andrei a vivere insieme.. cioè a fare shopping ci vai da solo se manco fai il gesto dai

  • 2 mesi fa

    Sono d'accordo con il parere di Lola Corre !

    Mi dispiace tantissimo che tu sia cascata nella trappola di un approfittatore...

    E' vergognoso il suo comportamento, pensa solo a sè stesso !

  • Anonimo
    2 mesi fa

    l'impegno lo hai preso anche tu accettando la convivenza pur senza avere solidità economica, forse ti aspettavi che lui ti pagava tutto..ma visto che non è così sarebbe più dignitoso per te che tornassi dai tuoi, del resto lo dici anche tu che rivuoi la tua vita di prima..

    non conosco il motivo per cui lui non si preoccupi della tua situazione, ma francamente da come ne parli sembra un rapporto superficiale il vostro, come due estranei che stanno insieme per gioco o forse anche per convenienza

    non dici se gliene hai parlato apertamente, nel caso dovresti farlo

  • 2 mesi fa

    dopo appena un anno di relazione...follia!

  • ?
    Lv 7
    2 mesi fa

    MI PARE CHE TUTTO SOMMATO TI VOGLIA BENE ANCHE SE NON LO DIMOSTRA.  POI LA SITUAZIONE ECONOMICA IN ITALIA E' UNO SFACELO E NON LAMENTARTI SE NONTROVI LAVORO, PERCHE' LAVORO NON CE N'E' SPECIE PER LE DONNE. ANCHE I TUOI DOVREBBERO ACCETTARLO ANCHE SE MAGARI PER TE SOGNAVANO DI MEGLIO..............!!!!!!!!!!!

  • 2 mesi fa

    Insomma... praticamente si è preso una cameriera/moglie/amante gratis a cui dà solo vitto e alloggio.

    Forse ti conviene tornare dai tuoi genitori...

    @

    Ha ragione @Mario, nel 1920 qualsiasi donna sarebbe stata grata per questo e avrebbe baciato la terra su cui camminava il suo uomo.

    Se fai la brava forse a Natale ti regala la macchina per fare il pane.

    Nel frattempo cerca di non farti mettere incinta.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.