Anonimo
Anonimo ha chiesto in Elettronica di consumoFotocamere · 3 mesi fa

obiettivo?

Ho un 55 250 stabilizzato e per passare al 18:200 stabilizzato  dovrei spendere il doppio se non il triplo di quello che ho speso per il 55 250. Cosa cambia obbiettivamente parlando tra i due?

6 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    2 sett fa

    mi sto masturbando di brutto, da quando ho vinto tanti soldi al superenalotto non faccio altro che tirarmi le sèghe

  • Anonimo
    2 mesi fa

                               

  • 3 mesi fa

    Perché prendersi una reflex, o una mirrorless, e cioè dei sistemi fotografico in cui si può sostituire l’obiettivo, per poi castrare le prestazioni, intese come qualità finale, con uno super zoom?

    Per carità, uso anch’io un 18-200, ma lo uso solo sulla reflex dx quando voglio uscire leggero, quando voglio la qualità esco con la fx e un tris di obiettivi di qualità o con un  

    di zoom luminosi.

    Nel tuo caso , credo che tu usi Canon, non ha nessun senso prendere in 18-200,che qualitativamente non è tanto meglio del 55-250, fossi in te investirei i soldi che costa il 18-200 su un paio di obiettivi usati di qualità 

  • L
    Lv 6
    2 mesi fa

    Sono un EX fotografo in pensione:

    Supponiamo che utlizzi le focali indicate con le VECCHIE pellicole,135 conosciute come 24X36 (tanto il ragionamento e lo stesso).

    Con il 55 - 250 puoi fotografare da ottimi "mezzi Busti", e riprese il lontananza, e se ha il MACRO, puoi fotografare delle piccole cose da vicino.

    Con il 18 -200 , impostandolo come grand'angolo ( 18 mm ), puoi fare tiprese in ambienti molto stretti, (attentzione a come si inquadra per evitare distorsioni).

    Che il 18 - 200 costi tanto e giustificato, in quanto per dare queste prestazioni, si sono vari gruppi di lenti in blocco, e magari l'obiettivo e formato come esempio, TRE BLOCCHI e 14 LENTI. e sono poche le ditte specializzate a levigarle, renderle perfette. Il costo e piu che giustificato. Se gurdi i prezzi delle ottiche professionali SVIENI.

    Gurda se qui trovi qualcosa per te. https://www.solodigitali.com/obiettivi.html?gclid=...

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 3 mesi fa

    Io su Nikon D7000 uso un 18-200 stabilizzato, non è certo un obiettivo di alta qualità, ma se si sa usarlo e si sa come minimizzare i difetti ed esaltarne 

    i pregi si tirano fuori buoni scatti.

    Quando sono stato in Messico mi sono portato dietro solo il 18-200 e un 10-24, con entrabi ho tirato fuori degli scatti che poi ho stampato, dopo aver fatto un minimo di post produzione.C’è da dire che il 18-200 vrII della Nikon è otticamente migliore del 18-200 Canon e dei vari tamron e sigma.Trovo ridicolo denigrare un tuttofare e poi magari fare fotografie che sono un catalogo completo di errori fotografici, esempio linee cadenti, orizzonte storto, soggetto al centro, esposizione a ***** di cane, ecc ecc ., ma fatte con il fighissimo tele vintage super luminoso, che però su sensore da 16 mpxl mostra tutti i difetti che 30 anni di progresso fanno venire a galla.

    Tanto per far capire, ho un Nikon 80-200 f2,8 ultima serie prima dei 70-200 f2,8 vr e pur essendo un obiettivo non stabilizzato, più professionale del 18-200, più costoso , circa 2.500.000 di lire all’epoca, mostra tutti suoi limiti rispetto al più moderno 18-200, specialmente nelle zone di alto contrasto. 

  • 3 mesi fa

    il 55-250 e' gia' un compromesso, doppio perche' vuoi lo stabilizzatore ma non lo hai comprato.

    il 18-200 e' la morte della qualita' e comprarlo stabilizzato perche hai scelto che non ti interessava lo stabi quando hai comprato la reflex non fa che aumentare del doppio il costo.

    o vai su di una compatta, cosi' ti levi il pensiero

    o scegli due ottiche un po piu' serie

    o...

    Cmq non certo un 18-200. Per di piu' stabilizzato.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.