lauryn ha chiesto in Scienze socialiPsicologia · 2 mesi fa

Voi vi sentite oppressi dalla società? Se si perché ?

13 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    2 mesi fa

    Si perché se non fai quello che fanno tutti vieni considerato sfigato o addirittura malato di mente

  • Anonimo
    2 mesi fa

    Sì la società mi urta i cojoni

  • Anonimo
    2 mesi fa

    Io mi sento oppresso da quando sono andato ad un rave party e mi sono pigliato mezza goccia di Lsd..

    La mia coscienza ha toccato altre dimensioni e da lì non mi sento più appartenente a questa società,

     piu precisamente in ambito politico, religioso e di come si divertono i miei coetanei. 

    Abito in un paesino del nord Italia che quello che offre sono le bevute fuori, le canne, le discoteche e 

    Ragazze che si scopano quanti più ragazzi possibili. 

     persone altezzose per via dei soldi che circolano, quando poi nel loro cuore ci sono piu serpenti che in Africa. (Guardano tanti dall'alto al basso) ma sono poca roba. 

    Non dico che non ci siano persone e compagnie valide... 

    Ma fin ora purtroppo non ne ho trovate... 

    Forse per via dei posti che frequentavo... 

    Cmq ho pure capito che il problema non è questa società, anche se sono un po oppresso... ma piuttosto il mio modo di pormi verso di essa. 

    Quindi ad oggi ho capito che devo pensare di più a me e così ho iniziato a piantare semi per il mio futuro. 

    Spero solo che le previsioni fatte mi porteranno buoni frutti. 

    E se ti va di sapere se sono dipendente da droghe o cose del genere, rispondo con fierezza che fortunatamente non lo sono. 

    L'ho fatto solo in un periodo di debolezza adolescenziale, ma poche volte e con la testa. Sono più di 3 anni che ho smesso. 

  • Anonimo
    2 mesi fa

    Chi riflette poco è più facile che non se ne senta oppressa. Non si può dire ma in genere è così.

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 2 mesi fa

    È tutto così sbagliato che non saprei da dove iniziare.

  • Anonimo
    2 mesi fa

    Certo. Mi sento soffocata dalla società. Io sono esattamente il contrario della "ragazza perfetta" che vorrebbero tutti.

    Sono introversa, intelligente, dolce caratterialmente e perennemente triste. Tutto questo non è accettabile perché va di moda la donna aggressiva, estroversa, perennemente allegra e che passa la vita sui social. Io non mi faccio i selfie sui social. 

    In senso estetico sono formosa, bionda con gli occhi azzurri e nemmeno questo è accettabile perché la moda impone una pelle sempre abbronzata e una magrezza estrema (vedi le modelle di Victoria secret).

    Oltre a questo vengo perennemente discriminata per ciò che studio. Se in Italia studi medicina o fisica nucleare tutti rispettano la tua intelligenza, se invece studi le materie umanistiche (lettere, filosofia, storia, arte...) tutti ti coprono di insulti e discriminazioni di ogni tipo.

    Vengo perennemente bullizzata, insultata, derisa, non rispettata, presa in giro in ogni modo. Nessuno mi ascolta, nessuno mi capisce e nessuno mi appoggia.

    In tutta la mia vita ho conosciuto una sola persona a cui piacessi, anche i miei genitori mi disprezzano.

    In conclusione si può affermare che viviamo in una società TERRIFICANTE e orrenda.

  • ?
    Lv 7
    2 mesi fa

    Più che oppresso mi sembra di sentirmi emarginato

  • 2 mesi fa

    mi sento oppresso per il carico fiscale

  • Regina
    Lv 5
    2 mesi fa

    In questo esatto momento, enormemente. 

    Perché è una società in cui contano molto le belle parole e poco i dati di fatto, e ci siamo dati il martello in testa da soli in questo modo. 

  • Anonimo
    2 mesi fa

    Bastarda società e una ***** ,se sei un tipo tranquillo vieni considerato antico e dormiente ,,!!come le ragazze di vecchia data considerate troppo noiose a quelle oggi che fanno le zoccole 

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.