Mi riferisco a Maradona, ma quanto vale elogiare uno che ha giocato drogato gran parte della sua carriera?

14 risposte

Classificazione
  • Paolo
    Lv 7
    1 mese fa

    IL GIUOCATORE E' STATO UN GRANDE...........L'UOMO SPESSE VOLTE E' STATO DESCRITTO PER UN PEZZO DI M....@

  • Ragno
    Lv 4
    2 mesi fa

    Io sono uno che abolirebbe il calcio, (viste le nefaste conseguenze sull'intelletto globale, tutti imbesuiti per dei calciatori, strapagati per correre dietro un pallone e osannati manco avessero trovato la cura per il cancro), ma Maradona, drogato o meno, era un gran calciatore, probabilmente il migliore, e come persona ha fatto grandi cose per i meno visibili, e i disagiati, al contrario dei "fighetti" odierni che sono solo apparenza e niente sostanza.

  • seven
    Lv 7
    1 mese fa

    In un'intervista da docufilm lo disse anche

    "Senza cocaina sarei stato molto più forte, pensa che giocatore ci siamo persi"

    E niente, solo in italia c'è gente convinta che la cocaina migliori le prestazioni, invece di devastare il fisico XD

  • 2 mesi fa

    Come calciatore era un fenomeno. 

    Era un idolo per l Argentina e per il Napoli al tempo.

    Nella vita privata ha fatto molti errori. Era debole e solo ed è caduto nella droga

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    2 mesi fa

    Maradona si faceva di cocaina...se ti metti a giocare a calcio sotto effetto di cocaina a malapena riesci a guardare la palla. Le sue doti erano completamente naturali, ragion per cui il capitolo droga non deve condizionare ciò che è stato, ovvero il calciatore più forte di tutti i tempi.

  • Anonimo
    2 mesi fa

    Quello che tu è tanti altri superficiali (alcuni hanno anche risposto a questa domanda) non riuscite a capire è che Maradona non è stato soltanto "un calciatore", e con questo non mi soffermo sulle sue geniali qualità e doti che ne hanno fatto il calciatore più forte di sempre nella storia del calcio, ma è stato un simbolo, Maradona con la sua forte personalità, con il suo infinito carisma ha dato voce ai più deboli, a coloro che fino a quel momento non venivano considerati da nessuno, partendo dalla sua Argentina presa storicamente  a calci in kulo dagli inglesi negli anni 80 per poi riscattarsi, appunto grazie a Maradona, vincendo il campionato del mondo in Messico nel 1986, arrivando a Napoli e ai napoletani, che con Maradona hanno iniziato ad essere presi in considerazione non soltanto come società calcistica, ma proprio come città, come persone. Maradona, a differenza di tanti altri grandi o meno grandi del mondo del calcio, è rimasto sempre fedele alle sue umilissime origini (lui è nato nella fame e nella miseria  più cupa) e sempre vicino alla SUA gente, quella che come lui è nata svantaggiata e povera non riuscendo di certo ad avere la stessa "favola" vissuta da Maradona, ma che grazie a lui e alla sua vicinanza ha avuto una speranza, e credimi che per chi non ha niente, per chi ha grandi problemi, chi vive emarginato, la speranza è qualcosa di incredibilmente importante. E poi finiamola con questa nenia del "Maradona era solo un drogato, si drogava etc...etc...", primo perchè la droga lo ha semplicemente penalizzato sotto tutti i punti di vista, prima di tutto quello calcistico, infatti senza la droga Maradona sarebbe stato ancora più forte e strabiliante di quanto già non lo sia stato e secondo perchè se tu o qualche altro pivello può permettersi di giudicare, dal basso della propria ignoranza, una disgrazia altrui come è la droga, lo può fare solo perchè Maradona non ha mai nascosto questo suo dramma, come invece fanno almeno il 90% dei tanti calciatori fighetti e impomatati e VIZIOSI, che non avranno mai la genuinità di Maradona.

  • wanial
    Lv 7
    2 mesi fa

    veramente mi chiedo a che e a chi serve creare tanto caos nell'elogiare un calciatore, bravo quanto si vuole, ma nulla a che vedere con chi da la vita per salvare quella degli altri? chi, da ricercatore, dopo anni e ore a lavorare per trovare la causa di un male e poi trovarne il rimedio...prendendo pochissimi soldi???

    vale a dimostrare l'idiozia delle persone, che se lo piangano gli argentini, se vero che ha fatto del bene ai poveri..... ma a tutti gli altri cosa gli comportano tutte quelle sceneggiate? solo a capire quanti cervelli vuoti ci siano in questo Paese, specie in una situazione come quella in cui ci troviamo tutti, vedere una moltitudine di napoletani a riempire accalcati le piazze ...e poi magari lamentarsi per il covid o che non riesce a fare la spesa.....e'' morta una persona, che ha vissuto come voleva, miliardario oltre ogni pensiero per tirare calci ad un pallone....lo faranno santo adesso, vicino a S.Gennaro, tanto a loro basta....sperando che poi non si senta che dicono... a me non m'aiuta nessuno...lo Stato non mi aiuta...ignorando che lo Stato siamo tutti noi e che le loro carenze non possiamo accollarcele tutte visto  che ne avremo da pagare e molte e per anni e anni....un poco di sano pensare non farebbe male a nessuno

  • Anonimo
    2 mesi fa

    Infatti io nemmeno lo considero.

  • Tnt
    Lv 4
    2 mesi fa

    Per me Maradona è un eroe, ha combattuto per la dignità dei poveri.

    Per esempio su Cristiano Ronaldo posso essere critico per l'acquisto dell'orologio da 2 milioni di euro, però ha tante altre cose positive che lo rendono grande fuori dal campo

  • 2 mesi fa

    Maradona è stato un grandissimo calciatore. Ha donato gioia ai tifosi di tutto il mondo. Nella vita privata ha commesso i suoi errori, ma questi ultimi nessuno li ha mai nascosti. 

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.