Anonimo

covid e crescita lavorativa?

si lo so, sono tempi difficili e adesso pensare di lasciare il lavoro è da pazzi. Ma se questo percorso lavorativo ad oggi fosse il risultato di un periodo di sacrifici ed impegno massimo e ci si trova ADESSO a doversi far valere in vista di una continuazione, è troppo rischioso proporre delle condizioni lavorative diverse? come passare da un part time ad un full time...insomma cercare di crescere professionalmente dopo aver fatto consueta gavetta di un anno, secondo voi è una richiesta giusta? 

NB l' azienda non si è fermata con il covid e non lo farà, si lavora tanto e bene.

5 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    2 mesi fa

    La richiesta è giusta, ma è il mondo che è ingiusto. Sono due le cose che devi capire: la prima è quanto sei indispensabile e la seconda quanto puoi permetterti di perdere questo lavoro. 

    Se fai un lavoro generico per cui sei facilmente sostituibile e con questo lavoro ti devi mantenere, ti stai praticamente suicidando chiedendo condizioni diverse in questo periodo storico. 

    Se fai un lavoro iperspecializzato per cui per trovare uno come te ci impiegherebbero mesi e hai da parte abbastanza soldi per vivere 1 anno se perdessi il lavoro, giocati pure il bluff che dice clara. Se ti va bene crescerai, se ti va male potrai comunque vivere tranquillamente per un po'. 

    Altra cosa, analizza bene la situazione aziendale. Anche nell'azienda in cui lavoro io lavoriamo, non ci siamo mai fermati, però con alcune commesse cancellate e altri problemi, l'azienda fatturerà circa il 30-40% in meno rispetto allo scorso anno. Chiedere un aumento adesso significherebbe farsi licenziare. 

  • Fil
    Lv 7
    2 mesi fa

    Chiedi e ti sarà dato .....

    Non sempre va cosi, sia chiaro,  però tentare ne vale la pena , al massimo ti riproporrano un part time . 

  • 2 mesi fa

    Tentar non nuoce.

    Perché non provare

  • Anonimo
    2 mesi fa

    È una richiesta giusta? Assolutamente sì! È rischioso? In questo periodo molto. 

    È brutto da dire, ma le aziende fanno fatica e se ti lasciassero a casa trovare altro sarebbe veramente difficile. 

    Se non vuoi rischiare, fossi in te aspetterei almeno fino a metà dell'anno prossimo per avanzare pretese; se invece hai il **** parato da genitori, compagno o quant'altro puoi rischiare e vedere come va.

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • clara
    Lv 7
    2 mesi fa

    Alla scadenza del contratto avrei usato il solito bluff “mi piace lavorare con voi ma mi hanno già offerto un contratto full time pagandomi tot (scegli te quanto vuoi che ti paghino)”

    Se per loro vali, ti offriranno la loro controproposta 

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.