Anonimo
Anonimo ha chiesto in Politica e governoPolitica e governo - Altro · 2 mesi fa

Avete sentito cosa ha risposto Paolo Mieli dalla Gruber quando gli ha chiesto se lei si farà il vaccino anticovid appena disponibile?

Ha detto " io sì, ma chi è in età riproduttiva sarebbe meglio che non lo facesse subito"

Quanti di voi correranno felici ad inocularsi una sostanza che va ad interagire con il proprio DNA?

6 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    2 mesi fa
    Risposta preferita

    Mieli è uomo di cultura. Il vaccino potrebbe essere teratogeno, ci vorrebbero 5 anni per saperlo.

  • Anonimo
    2 mesi fa

    Se è solo per questo anche l'esposizione a campi elettromagnetici può modificare il dna (e anche le cellule staminali) eppure nessuno se ne preoccupa. Per vivere a rischio zero bisognerebbe eliminare radio, tv, cellulari, computer, router, wi fi, forni a microonde, antenne e satelliti, gps, apparecchi elettronici vari, bisognerebbe schermare porte e finestre di casa, dormire con una pietra di tormalina sotto il cuscino e portarne dei cristalli al collo come ciondolo, mettere cristalli grezzi di quarzo rosa sotto il letto, purificare l'acqua da bere con la shungite (cose che tutti noi ogni giorno facciamo per difendere l'integrità del nostro dna, non è vero ?!!!!)

  • Anonimo
    2 mesi fa

    Sono cose che accadono quando ci sono le emergenze sanitarie mondiali

  • 2 mesi fa

    Siccome il vaccino non sarà disponibile per tutti e subito, ha una sua bella logica farlo fare prima ai più fragili, cioè gli anziani.

    Il fatto che il vaccino interagisca col nostro DNA è una cazzata a uso e consumo di chi non sa di cosa stia parlando.  Il vaccino altro non è che una serie di informazioni che vengono fornite ai nostri anticorpi, così il giorno che il virus ti prende, il tuo sistema immunitario lo distrugge rapidamente.  Tutto molto semplice e poco misterioso, salvo voler pensare che il vaccino lo stiano producendo i rettiliani.

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Dario
    Lv 6
    2 mesi fa

    Io i vaccini attualmente obbligatori in Italia per i primi mesi e anni di vita li ho fatti tutti. Tutti e dieci, e sono ancora qui. Non so cosa abbia detto Mieli, bisognerebbe contestualizzare, gente come te è bravissima a estrapolare una frase da un certo contesto, capire solo quello che vuole capire e ignorare tutto il resto. Ma non credo che Mieli possa sapere qualcosa su un vaccino che ancora, di fatto, non esiste, perché non esiste fin quando non viene approvato. Tralasciando il fatto che ci sono molti candidati quindi non credo si possa parlare allo stesso modo di tutti. Comunque stai tranquillo, nel caso le prime dosi arrivino a gennaio saranno pochissime, chi è giovane, sta bene e non è un sanitario dovrà aspettare. Quindi non te farai subito, ti godrai ancora qualche mese da umano prima che i cattivoni del governo ti trasformino in un cyborg alieno con quattro braccia, i bitorzoli e le treccine afro. 

  • Anonimo
    2 mesi fa

    Ma dove l’hai letto che il vaccino “interagisce con il DNA”? 

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.