Anonimo
Anonimo ha chiesto in Società e cultureReligione e spiritualità · 2 mesi fa

Gesù disse in Matteo 7:14 che in pochi avrebbero trovato la giusta via. Qual'è la vostra opinione?

Entrate per la porta stretta, perché larga è la porta e spaziosa la strada che conduce alla distruzione, e sono molti quelli che vi entrano; 

mentre stretta è la porta e angusta la strada che conduce alla vita, e sono pochi quelli che la trovano

Cosa ne pensate?

Aggiornamento:

Fonti: qualsiasi versione della Bibbia

Aggiornamento 2:

@Anonimo ha detto: avrò scelto la religione giusta?

La Bibbia parla di un unica verità, basta seguire le istruzioni... 

Però c'è anche scritto che Dio fa comprendere questa verità nella mente di alcuni e la nasconde dalla mente di altri (Matteo 11:25)

:):):):) Che Dio simpatico!

15 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    2 mesi fa

    La strada di cui parlava Gesù è messa in relazione col giusto modo di adorare Dio. E' 'stretta' perché bisogna seguire attentamente le norme di vita cristiane, mentre è 'larga' quella strada dove ognuno vive come gli pare e fa ciò che vuole, ma porta alla 'distruzione' perché chi vive in questo modo dovrà un giorno renderne conto a Dio.

  • Anonimo
    1 mese fa

    La mia riflessione è... ma se gli appartenenti alla mia religione sono molti o relativamente molti, avrò scelto la religione giusta????

  • 1 mese fa

    Chi ha trovato la giusta via?

    Io penso che a parere nostro la via scelta da noi sia obbligatoriamente la più giusta rispetto alle vie scelte dalle altre persone, anche perché se ci rendessimo conto di andare dalla parte sbagliata … cambieremmo via.

    In altre parole, io penso che la nostra attuale ragione sia la più giusta tra le tante ragioni da noi conosciute, e il giorno che conosceremo una ragione migliore … quel giorno ragioneremo in maniera diversa.

    Tuttavia la ragione è come la vista: noi non vediamo il Sole girare attorno alla Terra perché noi siamo liberi di vedere le cose come ci pare; noi vediamo il sole girare attorno alla terra perché la nostra vista … è così che la vede.

    ════════════════════════ · ════════════════════════

    VENERARE ossia il contrario di CRITICARE.

    ════════════════════════ · ════════════════════════

    (1) Il Teista (T maiuscola) è una persona inconsapevole di VENERARE il proprio punto di vista e si meraviglia che esistano altri punti di vista che lui etichetta come sbagliati (o demoniaci).

    (2) L’Ateista (A maiuscola) è una persona consapevole di avere sbagliato tante volte. E sebbene questa consapevolezza non gli impedisce di stare comunque dalla parte sbagliata (o terrena), se non altro gli permette almeno di CRITICARE (di non venerare) il suo punto di vista.

    (3) Il teista (t minuscola) è un Ateo (A maiuscola) ipocrita che cerca di ingannare gli ingenui Teisti.

    (4) L’ateista (a minuscola) è un teista che non si rende conto dell'uguaglianza << dio = super-io >>.

  • Anonimo
    1 mese fa

    I testimoni di geova odiano gli apostati. Bollano come apostata chi la pensa diversamente dalla Torre di Guardia 

    https://www.infotdgeova.it/odiate-gli-apostati.htm...

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • ?
    Lv 7
    2 mesi fa

    Già

     

  • Anonimo
    1 mese fa

    Gesù ha detto questo per far capire che non è facile seguirlo ma che avrebbero avuto molti problemi nella vita. E che se avessero superato o sarebbero stati uccisi per il suo nome , avrebbero poi avuto l'opportunità che un giorno sarebbero stati risuscitati. 

  • 1 mese fa

    Verissimo, Dio perdona tutti ma è facile capire quanto sia difficile e arduo vivere una vita senza sparlare del prossimo, senza giudicare, senza cedere a certi istinti, voltando la testa a chi ti chiede qualcosa. Paradossalmente ci viene piu naturale condurre una vita "cattiva". Anche il fatto di non saper perdonare chi ci ha fatto un torto. 

  • Anonimo
    2 mesi fa

    La mia opinione è che la strada stretta è una sola... diventare testimone di geova altrimenti non c'è salvezza. Abbiamo la possibilità di seguire tante religioni che sono tutte false (la porta larga) oppure sottomettersi all'autorità del corpo direttivo con la sua bibbia manipolata (porta stretta)

  • 2 mesi fa

    La cosa incredibile è che sono parole scritte migliaia di anni fa, ma che riferivano al futuro.

    Poichè quando furono scritte, c'era tanta povertà e non c era possibilità di scelta.

    Anche perchè a quel epoca quasi nessuno sapeva nemmeno l'esistenza della Bibbia, in quanto la gente si alzava, andava a lavorare e poi a dormire.

    Non c'erano i viaggi , il cinema,c'era molta povertà.

    Ma anche la Sindone quando fu creata era solo una stoffa con qualche macchia, è stata infatti l'invenzione della macchina fotografica che ha aumentato il mistero.

    Senza una macchina fotografica la Sindone sembrerebbe solo un lenzuolo macchiato.

  • Nulla di nuovo. Stessa cosa la si attribuisce Pitagora (che si dice abbia detto di diffidare delle strade larghe) e la insegna un mito di Ercole (che, dovendo scegliere tra una via comoda, lussureggiante, bella a vedersi con una bella donna ad invitarlo a prendere quella strada del vizio e una via stretta, in salita, contornata da piante secche e ad invitarlo a prendere quella strada della Virtù scelse la seconda).

    Esiste una sola cima ma più strade per raggiungerla. Solo che, come dicono tutti gli esempi citati, se vuoi salire devi faticare. E pochi lo fanno.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.