Anonimo
Anonimo ha chiesto in Scienze socialiPsicologia · 2 mesi fa

Da quando ci avevano chiuso a forza a marzo con il lockdown nazionale, ho avuto la sindrome di Stoccolma verso Conte?

sapevo e so tutt’ora che con Conte al comando sarei stata (e sarò) al sicuro. Quando penso a lui è come se sentissi una sensazione calda e piacevole, come quando ti metti sotto le coperte belle calde in una notte d’inverno rigido.  

Ammiro Conte qualunque cosa faccia. Accetto qualunque sua decisione, sono d’accordo con qualunque cosa lui dica. Sono attratta da lui, è un uomo molto bello, intelligente, colto, gentile. 

Se lui volesse starei confinata in casa per tutta la mia vita, perché so che lui mi proteggerebbe. Lo reputo il mio daddy. Farei qualunque cosa per lui. 

Non mi importa se mentono per quanto riguarda i contagi e i morti, non me ne frega nulla, io sto con il mio amore Conte qualunque cosa succeda. 

Ancora nessuna risposta.
Rispondi prima di tutti a questa domanda.