Anonimo
Anonimo ha chiesto in Scuola ed educazioneCompiti · 3 mesi fa

Riassunto urgente?? ?

Riassunto di "racconto di un naufrago"? 10 punti al primo (nn il solito preso su internet ahah) thxx

1 risposta

Classificazione
  • 3 mesi fa
    Risposta preferita

    Una nave carica di stufe, frigoriferi e lavatrici parte dagli Stati Uniti per dirigersi a Cartagea, in Colombia. Mentre era in mare ad un certo punto si sollevò il vento e il cacciatorpediniere cominciò a sbandare inclinandosi a tribordo. Un'ondata più forte delle altre aveva lasciato fracidi i marinai che transitavano in coperta. Al posto di guardia si trovava Luis Rengifo, era nervoso, perché la nave faceva fatica a riemergere, invece Ramon Herrera disse che lui era d'accordo di buttare il carico in mare al primo ordine. Erano le 11 e 50 e un'ondata più forte delle altre precedenti costrinse il personale a invitare i salvagenti, però non tutti ebbero il tempo di farlo. Il protagonista mentre cercava di guardare che ora erano fu travolto da un'ondata che lo coprì completamente. Avendo capito che la nave stesse affondando risalì in superficie e si afferrò ad una cassa per tenersi a galla. Ad un tratto sentì le grida dei suoi compagni che gli dicevano di afferrarsi al salvagente, fu tranquillizzato al sapere che a pochi metri c'era qualcuno nella sua stessa situazione. All'improvviso vide due zattere sulla cresta dell'onda, dopo un po' ne vide una allontanarsi, per mettersi in salvo cercò di raggiungerla e ci riuscì dopo tre minuti di nuoto. Allora vide tre dei suoi compagni Eduardo Castillo, Julio Amador Caraballo e Luis Rengifo, che nuotavano in direzione della zattera. In lontananza vide Romon Herrera che gli faceva cenno di avvicinarsi. Il protagonista cercò di remare controvento, non ci riuscì, quando alzò lo sguardo Ramon non c'era più. Eduardo Castillo e Julio Amador stavano per poco raggiungendo la barca ma un onda li sommerse. Rimase solo Luis Rangifo, gli mancava qualche metro, ma proprio all'ultimo per la stanchezza affondò. Il naufrago rimasto solo e sconvolto dal vento e travolto perché in soli dieci minuti ha visto morire affogati i suoi compagni.

    Non ho copiato da internet immagino ti serva anche il commento quindi lo metto qua sotto:

    Commento

    Secondo me il racconto è avvincente, perché ci fa vedere in modo realistico gli avvenimenti terribili che in pochi minuti come si può morire.

    I momenti della narrazione particolarmente drammatici cominciano dalla IV sequenza quando i marinai vengono scaraventati in mare, e ognuno cerca di raggiungere la zattera. Solo uno ci riesce e costui vede annegare uno dopo l'altro i suoi compagni senza non potere fare nulla perché la zattera si spostava con l'avanzare delle onde.

    La descrizione dell'ambiente dove si svolgono i fatti sembra tracciata sommariamente, perché la vicenda chiave che ci vuole fare capire è solo la parte degli uomini in mare e via di seguito.

    L'indagine psicologica è approfondita superficialmente su due personaggi. Luis Rengifo e Velasco. Luis Rengifo era un uomo calmo, tranquillo, ma stavolta era terribilmente preoccupato, infatti egli diede ordine di distribuire ai passeggeri i salvagenti. Quando era in mare nuotava per l'estremo tentativo di raggiungere la zattera ed era sicuro e fiero ma per la stanchezza affonda. Parlando di Velasco l'unico che si è slavato il suo stato d'animo e preoccupato, disperato e travolto, perché ha visto morire i suoi compagni nel giro di pochi minuti e se ne fa una colpa personale.

    Non conosco alcuna altra pagina narrativa che parla di drammatiche avventure in mare, posso dire che questo brano mi ha colpito perché essendo una vicenda drammatica, mi ha fatto nascere dei dubbi e delle incertezze, perché fossi stato io al suo posto (del naufrago) sarei sconvolto e depresso, ancor di più del protagonista.

    Buona fortuna :)

    10 punti e 5 stelle?

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.