Qual è stata....una tua "felicità perfetta"?

Il momento in cui hai toccato il cielo con un dito. Anche se la "felicità" perfetta vera e propria è una chimera.

Ispirata a: "La passeggiata" di Marc Chagall

L'artista guarda verso di noi con un largo sorriso che esprime tutta la sua felicità: è una splendida giornata, sta facendo un picnic con la sua amata moglie, alle loro spalle c'è la loro città, il luogo dove sono nati. La loro felicità è perfetta: Bella si alza in volo e Chagall la trattiene con la mano, ma a sua volta sembra sollevato da terra grazie all'amore che lo lega alla donna. (Cit)

Attachment image

14 risposte

Classificazione
  • 1 mese fa
    Risposta preferita

    un dipinto meraviglioso di uno dei miei artisti preferiti. Ho avuto la costanza e la fortuna di toccarlo spesso quel cielo e mi auguro di non aver ancora finito. Va detto però che ho anche raschiato spesso il fondo del barile ma ce l' ho sempre fatta

  • Blu.
    Lv 7
    1 mese fa

    Un raggio di sole,nella mia casa nuova,a Marsala,appena sposata

  • Serena
    Lv 7
    1 mese fa

    Esiste esiste la felicità perfetta!

    Il giorno del mio matrimonio è stato perfetto, la mia prima veduta di Venezia dalla stazione, il sorriso di mio marito davanti la torre di Pisa.....e tanti altri momenti perfetti di perfetta felicità. 

  • ?
    Lv 7
    1 mese fa

    Ma no, sostenere che la felicità perfetta sia una chimera è un clichè, come dire che i neri hanno il ritmo nel sangue :')

    Esiste, personalmente l'ho provata e vissuta per anni.

    Non la descrivo perchè non avrebbe alcun senso utile farlo, è 'mia' e va bene così :)

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 mese fa

    Finale di un torneo importante, gol mio nei minuti di recupero. Miglior giocatore del torneo. Tutti i miei compagni mi hanno abbracciato, ovazione sugli spalti, premiazione, mi sono sentito un dio. Un altro bel momento è stata la mia prima vacanza per conto mio, con altri amici, in emilia romagna (rimini, riccione), a fine vacanza volevo rimanere lì per sempre. 

  • Anonimo
    1 mese fa

    Aver goduto dell'affetto di due genitori meravigliosi che ora non ci sono più e mi mancano da morire ❤

  • 1 mese fa

    Quando studiavo ai corsi professionali insieme a gente molto più grande di me, io avevo 19 anni, compagna "milf" prima volta con lei...e si viveva alla giornata sapendo di tornare alle 8 di mattina dietro il banco, la mancanza di turni di lavoro per stare in giro mezza giornata senza limiti. Sicuramente il periodo più bello che surclassa di gran lunga l'adolescenza. 

    Ero felice e spensierato. 

  • Karym
    Lv 6
    1 mese fa

    Il mio desiderio era di andare a Londra, andai per soli 4 giorni, e nonostante il grosso dispendio di denaro, ero felice. Sembrava di stare in un altro mondo.

  • ?
    Lv 7
    1 mese fa

    Anche per me esiste...la provo spesso ed e' legata a sensazioni di armonia e amore senza condizioni...sia nei confronti di me stessa che di chi mi sta vicino.

  • 1 mese fa

    Da entusiasta penso di aver vissuto vari attimi, anche prolungati, di felicità piena. Da un po' di tempo - parliamo sinceramente: una decina d'anni - non sentivo la vita brulicare con tutte le sue possibilità fresche, nuove, ricche, tra le mie mani. E' accaduto qualche giorno fa, di sera, stavo guardando la tv e mi sono sentita come quando, il giorno dopo la maturità, dovevo scegliere che morso dare al mio futuro. Allora è vero che gli orizzonti possono aprirsi ancora e sempre. 

    Vento di inizi: la mia felicità. 

    Ricordando invece un attimo di felicità dico le mie passeggiate notturne silenziose, col cuore ferito ma pieno di bellezze. 

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.