Anonimo
Anonimo ha chiesto in Arte e culturaLibri ed autori · 2 mesi fa

Erano i capei d'oro?

Quali sono gli effetti della visione di Laura sul poeta?

1 risposta

Classificazione
  • «Erano i capei d'oro a l'aura sparsi»

    (Canzoniere, 90)

    In questo sonetto composto tra 1339 e 1347 l'autore rievoca a distanza di anni il primo incontro con Laura, avvenuto nella chiesa di S. Chiara ad Avignone, quando si innamorò di lei colpito dalla sua folgorante bellezza che ora, a causa dell'età, comincia a sfiorire sul volto della donna; nonostante questo, però, il poeta continua ad amarla come il primo giorno e a soffrire le pene di questo amore infelice in quanto non corrisposto. La novità del componimento è nel contrasto tra la Laura del passato, la cui descrizione ricalca a livello esteriore i canoni dello Stilnovo, e la Laura del presente, invecchiata come tutte le donne terrene e perciò assai lontana dall'idealizzazione religiosa della donna-angelo.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.