Aiuto, Urgente!!!!?

Mi serve una mano per commentare questo testo, sono pieno di compiti e questa penso sia l'unica cosa sacrificabile.

Precisamente questo capitolo: Vedere oltre. La verità parziale della disintermediazione

testo:http://temi.repubblica.it/micromega-online/habeas-...

1 risposta

Classificazione
  • 2 mesi fa
    Risposta preferita

    In questo articolo l’autore fa una riflessione sul concetto di intermediazione e il suo legame con il mondo di internet. 

    Parte col dire che le persone sono razionalmente limitate e visto che durante la giornata compiono diverse azioni che comportano uno sforzo cognitivo (mentale) é necessario che qualcuno li aiuti a selezione le informazioni principali: si tratta degli intermediari, che possono essere ad esempio famigliari, giornali e media. 

    Ma anche internet può essere considerato un intermediario? Secondo molti no, in quanto sostengono che il web abbia avviato un vero e proprio processo di “disintermediazione”, visto che ha rimosso gli intermediari permettendo agli utenti di comunicare in prima persona, direttamente. 

    Secondo l’autore questa é però una mezza verità e dipende dalla definizione che diamo al termine “intermediazione”. 

    Se si pensa alla sua definizione storica, ovvero al modo in cui le persone sono solite informarsi, allora si può sostenere che la rete contribuisca a “disintermediare” dagli intermediari tradizionali. 

    Se si pensa però al suo significato assoluto e quindi non in rapporto con qualcosa di precedente, si può vedere come internet in realtà abbia creato dei nuovi intermediari: gli algoritmi, i quali vengono usati dalle piattaforme web per scegliere quali informazioni pubblicare e mettere in risalto. 

    L’autore sostiene quindi che internet abbia creato una “neointermediazione”. 

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.