Il sito di Yahoo Answers verrà chiuso il 4 maggio 2021 (ora della costa est degli USA) e dal 20 aprile 2021 (ora della costa est degli USA) sarà in modalità di sola lettura. Non verranno apportate modifiche ad altre proprietà o servizi di Yahoo o al tuo account Yahoo. Puoi trovare maggiori informazioni sulla chiusura di Yahoo Answers e su come scaricare i tuoi dati in questa pagina di aiuto.

giada ha chiesto in Arte e culturaStoria · 4 mesi fa

elabora un testo in cui si evincono le caratteristiche dei galli,romani,germani.?

2 risposte

Classificazione
  • 4 mesi fa
    Risposta preferita

    I Romani erano un popolo di guerrieri originari del Lazio. Dopo secoli di guerre, conquistarono dapprima il Lazio e la penisola italica, poi le isole di Sicilia, Sardegna e Corsica, infine tutte le regioni che si affacciavano sul Mar Mediterraneo, al punto che essi lo chiamavano "Mare Nostrum". Lo schieramento tattico che rese possibile quest'espansione è noto sotto il nome di legione manipolare e di legione coortale. Anche la costituzione romana ebbe un ruolo importante nella costruzione dell'imperium: infatti, i Romani non erano governati da un re (se non nella fase arcaica della loro storia, dal 753 al 509 a.C.), ma ebbero consoli, magistrati eletti annualmente, e il Senato, composto dagli esponenti dell'aristocrazia patrizia e plebea, garantiva la continuità dell'azione di governo. La componente popolare era assicurata dai tribuni della plebe, dai comizi centuriati e dai comizi tributi, che eleggevano i vari magistrati (pretori, questori, edili, censori e così via). L'economia di Roma si fondava sull'agricoltura, sull'allevamento, sull'artigianato, sul commercio, sulla pesca, sull'estrazione mineraria (marmo, oro, argento, piombo, rame, stagno, ferro eccetera), oltre che dai bottini di guerra. I Romani coniarono monete di rame, d'argento e d'oro e si diedero un diritto molto avanzato per l'epoca. Fondarono numerose città in tutti i territori conquistati, dotandole di acquedotti, strade lastricate, terme, anfiteatri, teatri, portici, bagni pubblici e fogne.  

    I Galli erano una federazione di tribù celtiche che popolavano la Gallia Transalpina e Cisalpina (attuali Francia, Belgio e Italia settentrionale), la Britannia, l'Irlanda, il bacino danubiano. Amavano molto la guerra, ma apprezzavano anche la poesia: presso di loro i bardi erano figure molto stimate. I druidi, ossia i sacerdoti celtici, godevano del massimo rispetto: le loro decisioni avevano forza di legge. I Galli erano divisi in clan e tribù governate da re. La maggior parte della popolazione gallica era dedita all'agricoltura e all'allevamento, ma l'artigianato celtico raggiunse livelli di assoluta eccellenza specialmente nel campo della lavorazione dei metalli.

    Fino al I secolo d.C., i Germani erano un insieme di tribù rivali fra loro, dedite a razzie e scontri continui. Dalla Scandinavia si spinsero progressivamente verso la Vistola, il Reno, l'Elba e il Danubio. Praticavano un'agricoltura estremamente primitiva e si dedicavano alla pastorizia. La loro principale fonte di sussistenza era la guerra, e reputavano vergognoso il commercio. I Germani avevano re, ma presso di loro erano più importanti i nobili e gli uomini liberi (arimanni), che erano anche guerrieri. Il loro armamento era molto semplice: era costituito da scudi, lance, coltelli e spade. I principali storici che ci forniscono notizie sui Germani sono Cesare e Tacito.      

  • 4 mesi fa

    galli sono i francesi e puoi parlare della belle epoquè

    i romani parli dell'impero di Alessandro Magno

    i germani puoi parlare della caduta del muro di Berlino o di Hitler

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.