Il sito di Yahoo Answers verrà chiuso il 4 maggio 2021 (ora della costa est degli USA) e dal 20 aprile 2021 (ora della costa est degli USA) sarà in modalità di sola lettura. Non verranno apportate modifiche ad altre proprietà o servizi di Yahoo o al tuo account Yahoo. Puoi trovare maggiori informazioni sulla chiusura di Yahoo Answers e su come scaricare i tuoi dati in questa pagina di aiuto.

Perché l'Ungheria e la Romania fanno parte dell'Unione Europea?

Loro hanno una mentalità diversa da quella presente nei paesi dell'Europa occidentale. Anche la Polonia direi che non dovrebbe farne parte. Non sono nemmeno paesi ricchi...qual è stato l'interesse dell'Unione Europea verso di loro?

Aggiornamento:

L'unione Europea li sta facendo progredire ma loro cosa apportano all'UE?

9 risposte

Classificazione
  • Paolo
    Lv 7
    3 mesi fa

    PERCHE' AVEVANO I REQUISITI GIUSTI PER ENTRARE.............!!!!!!!!!!!

  • Carlo
    Lv 5
    4 mesi fa

    La UE l ha fatto per allontanarli dalla Russia

  • 4 mesi fa

    Nemmeno noi dovremmo far parte dell’Ue. Cosa ci sta portando di buono? Ma purtroppo ci siamo.

  • ?
    Lv 6
    6 giorni fa

    nn ho mai avuto 1 centesimo 

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    4 mesi fa

                                  

  • 4 mesi fa

    Concordo con quanto ha scritto Pork Eater. L'Ungheria era ed è Mitteleuropa, ha fatto parte per secoli dell'Impero d'Austria (1699 - 1918): era un Paese con un'economia prevalentemente agricola e pastorale, che è stato industrializzato pesantemente durante l'epoca sovietica (1945 - 1990). Tuttavia, per vocazione storica, l'Ungheria è sempre stata protesa verso l'Occidente latino-germanico e cattolico, piuttosto che verso i suoi vicini slavi (Polonia, Repubblica Ceca, Slovacchia, Slovenia, Croazia) o neolatini (Romania). Possiamo dividere per comodità la Romania in due zone: quella transilvana, montuosa, per secoli incorporata nel Regno d'Ungheria, e quella moldo-valacca, pianeggiante. La Romania è forse lo Stato più arretrato dell'Europa orientale: ha ancora un settore agro-pastorale molto forte, sebbene negli ultimi decenni l'industria pesante, leggera, e il settore dei beni e servizi (telecomunicazioni, assicurazioni, banche eccetera) abbiano conosciuto un notevole incremento. La Polonia invece è forse lo Stato più ricco fra quelli che hai menzionato, grazie al turismo e a un'economia di mercato molto forte e competitiva (cantieri navali, industria agro-alimentare, eccetera). L'interesse economico della Germania verso la Polonia, l'Ungheria e la Romania ha fatto sì che questi Stati venissero ammessi a far parte dell'Unione Europea, in quanto forniscono manodopera qualificata a buon mercato alle fabbriche tedesche, manodopera stagionale all'agricoltura tedesca, e costituiscono altrettanti sbocchi privilegiati per le esportazioni del made in Germany (in particolare per le case automobilistiche come la BMW, la Mercedes-Benz, la Volkswagen).    

  • ?
    Lv 7
    4 mesi fa

    Confondi un po' le cose: l'Ungheria è mitteleuropa, è il cuore dell'europa asburgica, è un paese benestante e solidamente ancorato alla cultura europea. Altrettanto la Polonia: occupa i territori dell'ex impero prussiano, e sono solidamente ancorati alla cultura tedesca. Peraltro Ungheria e Polonia  sono due paesi che si sono ribellati fortemente al comunismo, ed è per questo che non vogliono lezioni di democrazia dalla corrotta europa centro-occidentale. La Romania è un paese aggregato, con una economia non irrilevante, e comportano un ampliamento del mercato non trascurabile.

  • Sal
    Lv 6
    4 mesi fa

    Non è vero sono parte integrante dell'Europa da sempre , lnon hanno mentalità diverse ma diverse usanze non in contrasto con il nostro essere europei. In Romania l'Italia era vista come una seconda patria , c'era molta simpatia per il nostro paese prima delle sparate razziste di certo ciarpame.

  • Anonimo
    4 mesi fa

    Tutti beneficiano del mercato unico. 

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.