Anonimo
Anonimo ha chiesto in SaluteDieta e fitness · 2 mesi fa

ho mangiato troppo??? SENSI DI COLPA PER UN DOLCETTO?

buonasera 

sono una ragazzina di 14 anni alfa 1.54 che pesa 38.5 chili

da circa un anno soffro di un disturbo alimentare

i miei non ne sono a conoscenza

oggi, natale.

giorno più temuto da tutto l’anno

come ho mangiato?

colazione:

- tazza da 240-250 ml latte intero (non c’era quello parzialmente scremato infatti volevo sprofondare)

- due fette biscottate integrali con 25 gr di marmellata alle fragole 

pranzo:

- 1 piatto di pasta da 80 gr con sugo con all’interno carne macinata 

+ 1 cucchiaino di formaggio 

merenda:

1 mela 150 gr

uno yogurt magro da 125 ml (inizialmente volevo mangiare solo la mela)

cena:

- due fette di pane (70-80 gr se non meno)

- 100 gr salmone affumicato (ne volevo mangiare 50 ma mia madre mi stava per uccidere, sono 163 calorie ogni 100) 

- 2 cucchiaini di philadelphia (quindi intorno ai 30 gr)

mia madre dato che è natale mi ha fatta mangiare un torroncino al cioccolato

sto ancora piangendo perché non so quante calorie ci siano, era con credo nocciole ed una cremina trasparente strana 

saranno 150 calorie!!

domani mangerò di meno a colazione oppure andrò a farmi una passeggiata

scusate se mi sfogo su questo

sito;

so che non frega a nessuno, ma vorrei dei consigli

sono seguita da una nutrizionista

stavo prendendo un po’ di peso, da 36 a 40 

ma ho avuto una ricaduta e sono scesa di nuovo  a 38 

1 risposta

Classificazione
  • Anonimo
    2 mesi fa
    Risposta preferita

    Soffro di anoressia da una vita, e ti posso capire benissimo...

    I disturbi alimentari sono malattie infernali, potenzialmente letali, ma possono essere vinte se 1) le si riconosce e le si vuole affrontare, 2) si riceve un aiuto medico appropriato e professionale.

    La prima cosa da fare è parlarne con i tuoi genitori e poi, assieme, rivolgervi ad un centro specializzato nella cura dei disturbi alimentari, dove potrai essere assistita 1) sul piano psicologico (essendo queste prima di tutto patologie MENTALI e del COMPORTAMENTO), in modo che tu possa capire e superare le ragioni del tuo rapporto conflittuale con il cibo; 2) sul piano alimentare, a tutela della tua salute fisica e della tua vita (sei ESTREMAMENTE SOTTO-PESO... Continuando così, un ricovero sarà inevitabile).

    In bocca al lupo.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.