Anonimo
Anonimo ha chiesto in SaluteMalattie e disfunzioniMalattie respiratorie · 2 mesi fa

Ho il COVID.. ?

Da circa una settimana ormai sono costretto a casa in isolamento forzato. Non che prima uscissi molto, a parte per fare la spesa, limitavo anzi per così dire annullavo i miei contatti a zero. Praticamente uscivo solo per procurarmi i viveri ed il resto del tempo lo passavo in casa. Isolato al 99% da tutto e tutti!

Sapete come l'ho contratto in fine? A causa di un coinquilino con cui ero costretto a condividere il bagno e che faceva letteralmente tutto l' opposto. Massima non curanza igienica, ne rispetto altrui. Durante il DCPM è stato spesso in giro a fare feste con amicizie varie. Un po' prima di tornarsene a casa tornava a casa e tossiva senza sosta in maniera insostenibile. E nonostante ciò frequentava comunque gente. Poi è tornato a casa sua. E pur avendo arieggiato e disinfettato con candeggina. A poco è servito. Una volta inalato, ciao. 

Ora questa persona si beccherà una bella denuncia! Il danno che mi ha procurato non è qualcosa su cui posso transigere.

Aggiornamento:

Mi fate un favore? Se anche voi vi sentite coinvolti, segnalate tutti quelli che fanno così. Basta una telefonata. Tanto fate un favore a chi magari può rimetterci davvero la vita. 

Nel mio caso me la caverò, però ci sono persone che non hanno la stessa caparbietà. E rischiano grosso! E se un vostro parente finisse così per qualche incosciente? Io noto sempre discorsi stupidi, da parte di gente che non ci crede al Covid e vede complotti ovunque. Ma mette IN PERICOLO gli altri! 

Aggiornamento 2:

Allora, ora vi svelo una chicca: per contrarre il covid basta inalarlo o toccarsi anche solo una volta. Molta gente pensa che bisogna stare in contatto con gli altri. Invece basta solo una brevissima esposizione. Poi il virus entra in circolo e nel corso dei giorni si diffonde nell'organismo. Per cui, occhio!

Aggiornamento 3:

Quali sintomi ho avuto: febbre intermittente, tosse secca, mal di gola (che andava via tenendomi idratato), nausea, spossatezza, senso di accaloramento/bruciore (talvolta doloroso) ai polmoni, fiato corto, difficoltà respiratoria, gusto alterato (sembrava di mangiare cartone), mancanza di olfatto, diarrea, dolori pungenti allo stomaco, senso di pesantezza sul petto. Secchezza della bocca. Poco catarro per fortuna. Assenza di appetito. 

2 risposte

Classificazione
  • 2 mesi fa
    Risposta preferita

    La denuncia è il.minimo che puoi fare. Si meriterebbe ben altro!

  • Anonimo
    4 sett fa

    Confermo pure io, la denuncia se la merita

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.