Anonimo
Anonimo ha chiesto in Politica e governoImmigrazione · 2 mesi fa

Perché in Regno Unito gli immigrati sono più inseriti rispetto all'Italia?

Ho visto autisti di autobus di colore, e Indiani con il turbante tipico dei Sikh e donne anche completamente velate anche a svolgere il lavoro di commessa alla cassa dei grandi magazzini mentre in Italia tutto questo non si vede? Perchè lì la gente è libera di andare in moschea con tanti minareti e sinagoga mentre qui non ha diritto (anche se sulla carta ci sarebbe)ed è costretta pregare negli scantinati? E soprattutto perchè a Londra le donne possono girare completametne coperte e si scoprono il volto senza problemi quando lavorano nei supermercati inglesi. Ma la polizia le controlla? E perchè molti pakistani indiani e anche persone di colore occupano posti che qui in Italia manco per il cavolo daremmo loro? Perchè possono tranquillamente lavorare in Banche od uffici postali e pubblici in genere e qui no? Non credete che il fatto dipenda dal nostro non valorizzare (in nessun caso) la singola persona per quello che è e quello che sa fare?  Gli Inglesi non sono affatto razzisti, sono più tolleranti di noi.... l'Italia sembra invece un paese molto arretrato e razzista dopo questa esperienza. Voi cosa pensate?

6 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    2 mesi fa
    Risposta preferita

    beh... il Buon Salvini quando era al governo ha segato le gambe, di fatto smantellandole, a tutte le associazioni che si occupavano dell'integrazione dei migranti senza scopo di lucro... diventa buffo poi vedere gente che si lamenta del fatto che non si riesce a integrare i migranti

  • Anonimo
    2 mesi fa

    Penso che non conosci bene la Storia, perché la Gran Bretagna ha colonizzato per secoli Asia e Africa e pertanto ha goduto dei frutti di quei paesi e sfruttato le loro genti sino allo schiavismo, ed è per quello che oggi si ritrova in casa persone di colore della Nigeria, dell'Egitto, dell'India, del Kenya e di tanti altri paesi colonizzati che portano cognomi inglesi. Gente che è sempre entrata con i documenti. Gente in regola. L'Italia invece ha soprattutto fuorilegge, clandestini. Poi se per te sono integrabili persone come Ousseynou Sy, Anis Amri, Oseghale ecc allora tu ed io viviamo su due pianeti diversi.

  • Anonimo
    2 mesi fa

                                    

  • Sal
    Lv 6
    2 mesi fa

    Quelli che nomini sono cittadini inglesi provenienti dal loro disciolto impero coloniale , non sono immigrati ma ex funzionari ed ex soldati fedeli fino all'ultimo all'impero e alla Regina. Le aggressioni razziste a Londra erano prima dell'epidemia una vera piaga che mieteva vittime tutti i giorni , non credo che quello inglese sia un modello di integrazione.

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 2 mesi fa

    Sei un antirazzista spiccatamente accoglione, cosa pretendi di capire esternando le tue perle di saggezza? 

  • Anonimo
    2 mesi fa

    Perché in Italia non si è investito abbastanza nell'integrazione a differenza del Regno Unito 

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.