Anonimo
Anonimo ha chiesto in Politica e governoPolitica e governo - Altro · 2 mesi fa

Il Pil misura tutto eccetto ciò che rende la vita degna di essere vissuta?

era il 1968 quando Bob Kennedy pronunciò il suo famoso discorso ma a distanza di tanti anni c'è ancora chi non ha compreso quel messaggio di una semplicità disarmante se è vero che tuttora si continua a misurare il valore di una nazione solo in base ai suoi volumi di crescita (crescita di che cosa? ma del pil ovviamente!)

https://www.bing.com/videos/search?q=discorso+di+b...

Aggiornamento:

Pensiamo alla Cina. Tutti che continuano a ripetere che si sta avviando ad essere la 1° potenza economica mondiale ma nessuno che osserva che è l'ultimo paese al mondo per quel che concerne i diritti umani, lo sfruttamento del lavoro di donne e bambini, l'inquinamento, la libertà di espressione, in poche parole è l'ultimo tra gli ultimi per tutto ciò che "rende la vita degna di essere vissuta".

Aggiornamento 2:

La Cina è grande, la Cina cresce, la Cina è sempre più potente, la Cina è un modello, certo, è un modello di sviluppo che tutti dovrebbero evitare di seguire! 

Aggiornamento 3:

@Regina, risposta appropriata e ben documentata. Resta il rammarico, ne converrai con me, che agli indici di "benessere" di una nazione non viene data la giusta rilevanza che invece meriterebbero.  

2 risposte

Classificazione
  • Regina
    Lv 5
    2 mesi fa
    Risposta preferita

    Purtroppo nessuno si è ricordato di ciò che disse Simon Kuznets, l'ideatore del PIL, quando spiegò la sua utilità: in breve, lui stesso asserì che il PIL misura solo la performance economica, non il benessere degli abitanti delle nazioni.

    Infatti nel tempo altri studiosi hanno stilato diverse classifiche mondiali degli stati col maggior livello di benessere, usando però altri indici, come ad esempio il Social Progress Index, che tiene conto di ben 12 componenti a livello sociale, e da questo indice viene fuori che la prima nazione al mondo per benessere è la Nuova Zelanda, e che paesi come gli Stati Uniti, che hanno un PIL davvero alto, in realtà non hanno un Social Progress Index molto elevato.

    Ma ancora più interessante dal mio punto di vista è l'Happy Planet Index, che misura quanto una nazione riesca a creare delle vite felici per i suoi abitanti, e al contempo rispetti l'ambiente circostante.

    Secondo questo indice il paese migliore al mondo è la Costa Rica (che comunque anche nell'indice precedente era in una posizione molto buona): per ottenere questo risultato la Costa Rica ha tassi di istruzione altissimi, ha abolito l'esercito, e il 99% della sua elettricità è ricavata da fonti rinnovabili, e dovrebbe diventare una nazione a zero emissioni nei prossimi anni.

    E poi ci sono tanti altri modi di quantificare il benessere di una nazione, in base al peso che si vuole dare a determinati elementi, che comunque tengono fuori il livello di produzione.

    Insomma, questi, insieme ad altri, sono gli indici che davvero ci dicono quanto viva bene una popolazione, mentre il PIL non ha questo fine.

  • 2 mesi fa

    Alcuni economisti hanno proposto imdici alternativi al PIL per misurare il benessere di un paese , indici che tengano conto anche di fattori extra economici. Ma purtroppo viviamo in un mondo dominato dall’ossessione per La ricchezza, per cui queste proposte non hanno avuto successo.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.