Shone ha chiesto in Animali da compagniaCani · 2 mesi fa

Info allevmento cani?

Un allevatore di cani serio e professionale (quindi non il primo che si mette ad accoppiare cani a caso) quanti cani ha generalmente? Immagino dipenda anche dalla grandezza dell'allevamento, ma mi stavo chiedendo se un allevatore è in grado di stare dietro quotidianamente alle esigenze dei cani (non solo i cuccioli, ma anche quelli che fa riprodurre), per esempio portarli fuori, farli socializzare ecc...questo lo vedo semplice con un numero limitato di cani ma penso che (anche con un aiuto) sia difficile con più animali. Più che altro ogni tanto vedo su internet video/pagine web/immagini di allevamenti che "forniscono" sempre (non inteso in ogni periodo dell'anno come puppy mills)cuccioli sani e vantano campioni di alta genealogia che però vengono tenuti dentro a dei box. Personalmente non lascerei un cane in un box, però posso capirlo se i cani vengono tenuti lì la notte o per poco tempo, però, data anche la quantità dei cani, mi sembra strano che vengano fatti uscire ed esercitare quotidianamente. Vorrei sapere (da qualcuno che magari è più esperto di me) se questa è una mia impressione o no. 

3 risposte

Classificazione
  • nur
    Lv 6
    2 mesi fa
    Risposta preferita

    Per l'enci hai diritto all'affisso registrato, quindi ad essere considerato allevatore ufficiale, dopo aver avuto la seconda cucciolata e avere due fattrici in riproduzione.

    Quindi puoi essere allevatore anche con 3 cani, io ad esempio ne ho 3 in riproduzione (la quarta è da compagnia, presa anni fa e sterilizzata da giovane).

    Un numero massimo non c'è, generalmente i grossi allevamenti, per intenderci dai 20-25 cani in su hanno un dipendente almeno oltre all'allevatore, sempre se con lui non collabora la famiglia (marito/moglie per esempio).

    Gli allevamenti grossi non portano in giro i cani, non fanno socializzazione all'esterno dell'allevamento, ma i migliori hanno educatori con cui collaborano soprattutto se parliamo di cani da lavoro e che vengono in allevamento per mantenerli in attività (sempre se l'allevatore stesso non lo fa di suo) e naturalmente dovrebbero avere gli spazi adeguati a seconda della razza allevata. Se hai chihuahua non ti servono 10 ettari di terreno, se allevi caucaso, clc o cani da pastore magari dovresti averli, per poter usufruire di aree di sgambamento adeguate, più di una se i cani non possono stare in gruppo (e quando ci sono i calori delle femmine di mezzo, è normale che non stiano tutti insieme) e poter garantire un po' di attività a tutti.

    Nei grossi allevamenti ci sono le nursery, zone apposite attrezzate in modo adeguato dove vengono fatti nascere e sono cresciuti i cuccioli e tenuti con le madri, spazi adeguati per la loro socializzazione (anche con gli adulti quando hanno l'età giusta), dove possano stare al caldo/fresco e al pulito, con cucce adatte, metrature dei box adeguate, senza escrementi in giro.

    Allevamenti di media grandezza, sui 15-20 cani hanno si i box per gli adulti, ma spesso fanno nascere comunque le cucciolate in casa, cosa ideale a mio parere, in modo che i cuccioli vengano da subito abituati alla vita "domestica", ma poi dipende sempre dalla razza del cane, i maremmani per es. se sono linee da lavoro quindi cani destinati a lavorare è normale che nascano in ambiente rustico, non in salotto.

    I miei cuccioli nascono in casa (razza shiba), e vengono seguiti 24h al giorno da me ,hanno 1500mq di spazio fuori per correre e giocare quando l'età lo permette (di solito intorno ai 30gg fanno la prima uscita) sono cani che escono da casa mia vaccinati, sverminati, abituati al collare (e a volte già al guinzaglio)e sporcano già solo fuori. Sono abituati ai rumori di casa, alla tv, all'aspirapolvere, ai rumori esterni, ad altri cani e vengono tenuti con la mamma fino al giorno in cui vanno nella nuova famiglia, dopo aver condiviso molto tempo anche col padre. Naturalmente è impossibile che un grosso allevamento lavori così, anche se l'allevatore ha dipendenti o famigliari a dare una mano, anche perchè io faccio una cucciolata l'anno,  i medi e grossi allevamenti ne fanno 5-8-10 e più.

    Stare in box comunque è la regola per i medi-grossi allevamenti, ma se lavorano bene i cani hanno tot di tempo suddiviso nell'arco della giornata per uscire in piccoli gruppi (di solito si fanno uscire insieme i cani che vanno d'accordo e si tengono separate le femmine in calore dai maschi), sgambare, stare all'aperto e se possibile, con l'allevatore e chi lavora con lui, con le persone della sua famiglia in modo da non perdere il contatto con l'uomo. D'altronde non è pensabile che chi detiene 20-30 e passa cani li tenga tutti in giro, anche solo per la gestione dei calori sarebbe improponibile, per non parlare se c'è presenza di cani anziani, debilitati o malati,

    E' importantissimo, e non si può fare altrimenti, andare SEMPRE a visitare il posto in cui nascono i cani, guardare l'igiene, come è strutturato il posto in caso ci siano box, come è tenuto, se è in ordine, la pulizia degli spazi in comune e fuori dai box, come si presentano i cani. L'ideale sarebbe anche vedere, nei grossi allevamenti, le zone al chiuso come le nursery per capire come vengono tenuti i piccoli.

  • Anonimo
    2 mesi fa

    C’è dei pezzi bellissimi dentro

  • 2 mesi fa

    non c'è un numero di cani grandi e cuccioli che deve sempre tenere.

    deve avere la certificazione enci, la registrazione enci che lo certifica proprio come allevatore ufficiale.

    poi oggi con internet si può avere le recensioni sia positive che negative e poi valuti

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.