ciaociaio ha chiesto in Arte e culturaStoria · 2 mesi fa

hiroshima e nagasaki furono necessarie le atomiche o no ?

6 risposte

Classificazione
  • 2 mesi fa
    Risposta preferita

    No, lo sgancio delle bombe atomiche su Hiroshima e Nagasaki fu un crimine di guerra e un crimine contro l'umanità deciso dal presidente Truman e dai capi di Stato Maggiore dell'Esercito, della Marina e dell'Aeronautica statunitense, nonché uno sfoggio di potenza militare rivolto all'Unione Sovietica di Josif Stalin. A causa dell'utilizzo massiccio dei piloti kamikaze e data l'accanita resistenza opposta dai Giapponesi durante le battaglie di Iwo Jima (19 febbraio - 26 marzo 1945) e Okinawa (1. aprile - 22 giugno 1945) alle operazioni anfibie statunitensi, gli Americani avevano concordato con i Sovietici che questi ultimi avrebbero dichiarato guerra all'Impero del Sol Levante entro tre mesi dalla fine del conflitto contro la Germania. Stalin, desideroso di espandersi anche in Asia e di riconquistare la parte meridionale dell'isola di Sachalin, l'arcipelago delle Curili e la Manciuria, assentì e iniziò a ridispiegare aerei, divisioni corazzate, di artiglieria e di fanteria dell'Armata Rossa in Estremo Oriente. Sennonché gli Statunitensi, nel frattempo, si erano impadroniti dell'uranio arricchito tedesco, degli inneschi e dei fisici nucleari tedeschi, e avevano assemblato le loro bombe atomiche. Questo rendeva inutile, anzi controproducente, l'intervento sovietico contro il Giappone (che avvenne comunque, in ossequio ai patti stabiliti, l'8 agosto 1945). Se i Sovietici avessero conquistato Hokkaido o altre parti del territorio metropolitano nipponico, avrebbero creato una repubblica socialista sovietica anche in Giappone ed esteso ulteriormente la loro sfera d'influenza. L'imperatore (Mikado) Hirohito e i comandanti militari giapponesi erano consapevoli che, in caso d'invasione e di vittoria sovietica, sarebbero stati tutti catturati e impiccati, quindi accettarono la resa incondizionata proposta dagli Statunitensi. In ogni caso, il Giappone non era in grado di combattere una guerra su due fronti contro gli Stati Uniti e l'Unione Sovietica coalizzati.       

  • Anonimo
    2 mesi fa

    Assolutamente si  !

  • Anonimo
    2 mesi fa

    C'era un patto degli Americani con i Sovietici, che se l'Impero giapponese non si fosse arreso entro il 10 agosto i Sovietici avrebbero cominciato l'invasione della Manciuria, quindi si presentava l'occasione per testare le atomiche del 6 e 9 agosto, che chiaramente non erano necessarie, visto come procedeva la guerra. I Giapponesi erano chiaramente intenzionati a resistere, ma l'Imperatore, visti gli effetti delle atomiche, decise di arrendersi. 

  • 2 mesi fa

    Intanto la bomba su Nagaski, Truman non l'aveva ordinata, ma l'ordine era partito per un'errore interno, secondariamente.. Si, era necessaria per chiudere presto una guerra sanguinosa e render chiaro al mondo chi comanda..

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 2 mesi fa

    l' imperatore del Giappone aveva ordinato ai suoi di resistere all' invasione fino all' ultimo uomo, da mesi i suoi piloti suicidi si scagliavano contro le navi Usa, si, fu necessario. Furono risparmiate centinaia di migliaia di ulteriori vittime

  • 2 mesi fa

    Necessarie, certo. Per porre definitivamente fine alla guerra.

    Questa la versione dell'America.

    La verità è che la bomba atomica arrivò proprio in quel tempo, e il Giappone rappresentava una ghiotta occasione per testarle.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.