Per velocizzare le vaccinazioni (Covid-19), non si potrebbe pensare all'auto vaccinazione?

Mi spiego, se facessero dei kit (fiala con il vaccino + siringa), chi se la sente si auto vaccina, chi non se la sente, si mette in attesa e aspetta il suo turno. In questo modo si arriverebbe all'immunità di gregge più velocemente, cosa ne dite?

Aggiornamento:

Jessa Johansson non scherziamo, la mia è un'idea da prendere in considerazione, è per il nostro bene, non per il nostro male.

Aggiornamento 2:

Anonimo "a parte che ovviamente quelli come te la venderebbero al mercato nero" Queste affermazione non si fanno.

Attachment image

22 risposte

Classificazione
  • 2 mesi fa
    Risposta preferita

    Il problema non è la velocità, ma la disponibilità. Non ci sono vaccini, i pochi che ci sono devono essere conservati a -70°C, stanno in fialette da 5 dosi... al momento non è possibile l'auto-iniezione. Inoltre c'è il fatto che ti devono far firmare la liberatoria, c'è la manleva che il nostro governo ha concesso ai produttori... Quando sarà possibile, vedrai che coinvolgeranno prima i medici di famiglia, poi i farmacisti. Ma prima devono essere disponibili i vaccini molecolari, quelli di facile conservazione, e in dosi adeguate. Al momento il problema non è la somministrazione, ma l'approvvigionamento.

  • Anonimo
    2 mesi fa

    a parte che ovviamente quelli come te la venderebbero al mercato nero, occorre trattarlo secondo una procedura corretta altrimenti non funziona, ed è già tanto se non lo rovinano i tanti incompetenti raccomandati che attualmente occupano posti pubblici nella sanità

  • 2 mesi fa

    Per chi sa come applicarsi l'insulina non sarebbe un problema ma non credo proprio che a qualcuno al governo venga in mente la possibilità dell'auto-vaccinazione anche perchè l'invenzione della parola "immunità di gregge" fa comprendere da sola quale sia la considerazione che i politici hanno di noi pecoroni chiamati "popolo sovrano" in prossimità delle elezioni ma trattato per tutto il resto dell'anno da popolo suddito vessato.

    Avrebbero potuto chiamarla "immunità di massa" oppure come preferisce il professor Alberto Mantovani "immunità di comunità" e rifiutarsi di far diffondere questa definizione anche per non mancare di rispetto a decine di migliaia di persone che stanno chiudendo definitivamente la propria attività o che hanno perduto il lavoro, e per evitare di farli (e farci) sentire veramente delle "pecore".

  • 2 mesi fa

    C'è chi fingerebbe di averlo fatto.

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    2 mesi fa

    Sarebbe complicato mantenere la temperatura a molti gradi sotto zero

  • 2 mesi fa

    Ma che ti fumi?Molte persone venderebbero il vaccino ai mafiosi e ne copierebbero i componenti per farne uno tarocco,ma da dove ti escono ste idee di *****?Ma poi come fai anche minimamente a credere di avere ragione?Sei mongoloide?Per non dire che molte persone farebbero finta di esserselo iniettato 

  • Anonimo
    2 mesi fa

    Son d accordo con tutti .

    Aggiungo un altro motivo  

    Uno può dire che lo fatto e poi invece non l ha fatto

  • Anonimo
    2 mesi fa

    Ma scherzi? Poi qualcuno potrebbe portare la fialetta in laboratorio e farla analizzare per scoprire cosa c'è dentro. Se scoprissimo cosa è contenuto all'interno accadrebbe un macello.

  • Anonimo
    2 mesi fa

    Non credo che sia possibile! 

  • Anonimo
    2 mesi fa

    Per un'epidemia zombie si ma si tratta solo di un coronavirus, e il vaccino va fatto in un certo modo, l'autovaccinazione aumenterebbe le morti per vaccino o le reazioni collaterali.

    Sarebbe un macello maccelloso!

  • Anonimo
    4 sett fa

                     

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.