Quando il veemente stordire del proprio cervello malfunzionante ti dona un benessere inaspettato, la soluzione finale diventa...?

chiara e lampante come il sole? Qualsiasi altro diversivo o sentiero secondario perdono di rilevanza, poiché non porterebbero a nessuna risoluzione concreta?

2 risposte

Classificazione
  • 2 mesi fa
    Risposta preferita

    Il mistero è tutto lì, ognuno possiede una mente sola, per cui attraverso  quest'unico strumento riesce a vedere sé stesso e il mondo intorno a sé. Ma cosa accade quando questo strumento si opacizza e le percezioni che recepisce sono alterate? Quando il funzionamento della psiche si "complica", per noi rimane l'unico mezzo attendibile, quindi di pari passo si complica il rapporto con sé stessi e con la realtà esterna. La mente, questo straordinario mezzo che ognuno possiede, può trasformarsi in una angusta prigione, o in una trappola, perché è l'unico mezzo che possediamo per relazionarci con la nostra esistenza. Ma così come "lo strumento" si può oscurare, un bel momento può anche tornare verso la luce. A quel punto tutto si semplifica. Dov'era buio entra ancora la luce, ciò che appariva difficile diventa semplice e quella che inizia a scorrere inaspettatamente sotto ai nostri occhi è una nuova vita.

  • Esatto, è quella la via da seguire imprescindibilmente e in maniera preponderante lasciando cadere il resto, altrimenti non è vita: è al massimo nichilismo cupo e meschino.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.