Anonimo
Anonimo ha chiesto in Società e cultureReligione e spiritualità · 2 mesi fa

Perché Dio è così meticoloso nel descrivere il procedimento per la realizzazione dell'arca dell'alleanza? Non poteva farla apparire lui?

Dio chiede che si faccia una questua per trovare oro, argento e rame. Che poi alla fine non ho capito a cosa sia servito l"argento e io rame, dato che l'arca era tutta d'oro. 

Dio fa una lunga descrizione per far sapere come deve essere l'arca. La voleva in legno di acacia e ricoperta d'oro. Chiede anche che gli si mettano dentro piatti, anfore, candelabri, tutto d'oro. Specifica che comunicherà con Israele attraverso l'arca, in modo particolare la sua presenza sarà udibile tra i due cherubini posti sul coperchio. Ma perché? Dio non è ovunque? Non poteva continuare a comunicare come sempre? Non capisco l'esigenza di volere tutto questo oro. Tra l'altro per un oggetto che poi non è nemmeno rimasto all'umanità. Di quest'arca dell'alleanza oggi non si sa proprio nulla. Perché non l'ha fatta semplicemente comparire per miracolo quest'arca? 

2 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    2 mesi fa
    Risposta preferita

    Perché è evidentemente un testo scritto da una persona non da un dio (oppure da un dio miserabilmente attaccato all'oro e al vasellame).

    E' uno scrittore manieristico e manipolatore che vuole impressionare con scene di lusso chi avrebbe letto o ascoltato le sue parole. Una persona media di millenni addietro era poverissima, possedeva capre, abiti, un paio di coltelli scadenti e utensili da cucina di rame.

    E' lo stesso effetto che cercano oggi i documentari sui super ricchi ("3 giorni a bordo dello yacht da 20 miloni, con cabine on bagni in oro") o quelli sui voli in prima classe exclusive con cabina privata e bar, cose che il 99% della gente del mondo non vedrà mai.

  • Anonimo
    2 mesi fa

    No, doveva farla quel cojone di Noè

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.