Anonimo
Anonimo ha chiesto in Politica e governoPolitica e governo - Altro · 2 sett fa

Non possono imporre  il vaccino  in nessun caso vero?

La Costituzione  non  permette  questo vero?Oppure  esistono delle deroghe? Non mi risulta .

23 risposte

Classificazione
  • 2 sett fa
    Risposta preferita

    Non arriveranno mai a tanto. Anche perché le

    Persone che non lo vogliono fare sono davvero molte. Per metterlo obbligatorio dovrebbero assicurare le dosi per tutti e già una gran parte della popolazione deve essere vaccinata e a quel punto non servirebbe più il vaccino.

    Attachment image
  • ?
    Lv 7
    2 sett fa

    QUESTO OBBLIGO NON ESISTE............ALMENO PER ORA..............!!!!!!!!!!

  • Anonimo
    2 sett fa

    Esistono già vaccini obbligatori, ma per renderli tali serve proprio una legge in parlamento. 

  • Acq
    Lv 7
    2 sett fa

    La salute è un diritto pubblico, quindi più importante del diritto privato.

    Sta scritto proprio nella Costituzione.

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    2 sett fa

    Ma perché tirate fuori la Costituzione ad ogni piè sospinto, anche quando non c'entra niente? la Costituzione non è il manuale delle giovane marmotte e dovete finirla di metterla sempre di mezzo, anche quando dovete far firmare ai genitori la giustificazione di scuola. Tra l'altro dimostra quanto poco la conoscete. 

    Il vaccino può essere reso obbligatorio o meno a seconda della gravità della situazione sanitaria e in entrambi i casi non significa violarla, la Costituzione. contrariamente a chi crede alle fake news, perchè la Costituzione non l'ha mai letta, e dice che sia stata violata con i lockdown.  

    Quindi rassegnati, se serve verrà resa obbligatoria, se non serve no. In realtà il coronavirus è una cosa diversa dal vaiolo o dall'Aids, alla fine è un virus influenzale, anche se con basi diverse, ed in genere questi tipi di virus tendono a sparire da soli, a volte senza creare l'immunità di gregge, a volte creandola. 

    In genere un vaccino che copre il 70% della popolazione può creare immunità di gregge, ma per avere certezze bisogna vedere come va perchè non ci sono gran esperienze passate. Il virus della spagnola del 1918 / 1920, che ha provocato 50 milioni di morti in tre anni, per esempio, è sparito senza vaccino. 

    Dunque, proprio perché si presume che non serve vaccinare tutti, per ora i minori di 16 anni sono esclusi e si va avanti vaccinando prima gli anziani poi quelli che vorranno farlo. 

    In corso d'opera si vedrà cosa succede. Resta il fatto che non si sa cosa faranno altri Paesi ed è possibile anche che per molti servirà il certificato di vaccinazione per andarci. Come dire, che se vorrai andare in gita a Londra o in vacanza alle Canarie, non è detto che tu possa andarci se non sei vaccinato.  

    RISPOSTA: rispondo al personaggio che mi ha tirato in ballo, con la solita solfa dell'articolo 32 della Costituzione, e confermo che chi la tira fuori quasi certamente fino a qualche mese fa la Costituzione non l'aveva mai letta e probabilmente non l'ha letta neanche adesso! Cosa fate, copia e incolla da qualche sito negazionista dove il tuttologo di turno si improvvisa costituzionalista da bar? 

    Qualcuno dei 5 o 6 che lo citano, mi può spiegare che limiti del rispetto della persona umana si violano con una vaccinazione? Dato che molti di voi saranno giovani vorrei ricordarvi che per decenni qui in Italia come nel resto del mondo si sono fatti vaccini OBBLIGATORI specialmente contro vaiolo e poliomenite salvando milioni di vite umane, magari anche quelle di vostro padre e di vostro nonno e nessuno, ripeto nessuno, si è mai sognato di blaterare di violazione dell'articolo 32.

    Dove eravate voi quando si facevano i vaccini contro la poliomenite, ammesso che foste nati, al mare con la fidanzatina? Ve lo chiedo perché improvvisamente siete diventati tutti paladini delle libertà individuali, solo perché avete sentito qualche tuttologo blaterare a vanvera di dignità umana.

    Lo dico anche a quello che ha messo in bella mostra la frase di Norimberga. Altro analfabeta funzionale che si "dimentica" (ma va?) il passo importante ovvero che era riferita alla "sperimentazione umana" ovvero agli esperimenti medici fatti dai nazisti nei campi di concentramento. Concetto poi ribadito nella dichiarazione di Helsinki.

    Se non sapete, evitate di parlare a vanvera. Non gli è venuto in mente a questo personaggio che ci sono attualmente un sacco di farmaci somministrati senza sapere la volontà del paziente, quando uno è in coma o quando affetto da malattie che non gli danno la possibilità di intendere e di volere? 

    Ma soprattutto, e questo dimostra quanto in cattiva fede siano coloro che hanno tirato fuori questa storia dell'articolo 32, se proprio dovete citarlo, citatelo per intero, andandovelo a leggere, non facendo copia e incolla solo della parte che interessava al tuttologo di turno nel sito negazionista. 

    La prima riga recita:

    " La Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell'individuo e interesse della collettività". Lo conoscete il concetto di collettività? Se un vaccino serve a proteggere se stessi e gli altri è legittimo eccome, perché l'interesse della collettività va tutelato. Ma il problema è proprio questo, troppa gente perde di vista l'interesse della collettività in nome del proprio. Quindi non venite a fare i paladini della Costituzione solo quando vi fa comodo! 

  • Anonimo
    2 sett fa

    Faranno ciò che vogliono e basta, tanto nessuno scende in piazza a protestare...

  • Anonimo
    2 sett fa

    Non possono imporcelo, no.  Ma possono aumentare la pressione su di noi in modo insostenibile.

  • Paolo
    Lv 6
    2 sett fa

    Il TSO trattamento sanitario obbligatorio è previsto solo in pochi casi e non è certo il vaccino anticovid

  • 2 sett fa

    LA VACCINAZIONE PUO' ESSERE IMPOSTA LEGALMENTE E LEGITTIMAMENTE  PER LEGGE. Leggere tutta la rispostaLa diffusione di germi patogeni ed epidemia è grave reato.Quì sotto l'articolo del codice penale:

    Art. 438.

    Epidemia..

    Chiunque cagiona un'epidemia mediante.La diffusione di germi patogeni è punito con l'ergastolo. Se dal fatto deriva la morte di più persone, si applica la pena di morte. (1)

    Naturalmente la pena di more non esiste più, ma comunque, siccome viene con siderato ritengo nella maggior parte dei casi colposo, si applica l'ar. 452

    Art. 452.

    Delitti colposi contro la salute pubblica.

    Chiunque commette, per colpa, alcuno dei fatti preveduti dagli articoli 438 e 439 è punito:

    1) con la reclusione da tre a dodici anni, nei casi per i quali le dette disposizioni stabiliscono la pena di morte;(1)

    2) con la reclusione da uno a cinque anni, nei casi per i quali esse stabiliscono l'ergastolo;

    3) con la reclusione da sei mesi a tre anni, nel caso in cui l'articolo 439 stabilisce la pena della reclusione.

    Quando sia commesso per colpa alcuno dei fatti preveduti dagli articoli 440, 441, 442, 443, 444 e 445 si applicano le pene ivi rispettivamente stabilite ridotte da un terzo a un sesto.

            _______________

            (1) La pena di morte per i delitti previsti dal codice penale è stata abolita con l'art. 1, D.Lgs.Lgt. 10 agosto 1944, n. 224, che ad essa ha sostituito la pena dell'ergastolo. 

    Inoltre c'è l'art.32 della Costituzione  Italiana che stabilisce che la salute,oltre che diritto dell'individuo è anche INTERESSE DELLA COLLETIVITA', pertanto possono legalmente e legittimamente obbligare tutti a vaccinarsi,compresi  riottosi e negazionisti se la situazione si aggrava. Si aggiunge art-32 della Costiuzione Italiana che ogni Italiano sarebbe tenuto a conoscere.

    Art. 32.

    La Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell’individuo e interesse della collettivita`, e garantisce cure gratuite agli indigenti.

    Nessuno puo` essere obbligato a un determinato

    trattamento sanitario se non per disposizione di

    legge. La legge non puo` in nessun caso violare i

    limiti imposti dal rispetto della persona umana.

  • Anonimo
    2 sett fa

    Non preoccuparti non ti obbligheranno, ma sarai tu a chiedere che ti venga fatto quando scoprirai che non puoi più salire su un treno, aereo, andare allo stadio o al cinema o essere assunto da qualche parte....ed è giusto così

  • Anonimo
    2 sett fa

    Certo che possono renderlo obbligatorio e se non te obbedirai verrai punito e te lo faranno con la forza. Dove credi di essere, a casa tua dove ti basta fare gli occhioni alla mamma per passarla liscia?

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.