Anonimo
Anonimo ha chiesto in Politica e governoGoverno · 2 mesi fa

Perché il dittatore iraniano può stare su twitter e Trump no?

Aggiornamento:

Si perché Khomeni che odia Israele e uccide gay e apostati non incita alla violenza, ma fammi il favore... 

11 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    2 mesi fa

    Perché lui non conta niente, Trump sì. 

  • Anonimo
    2 mesi fa

    Perché la sinistra preferisce aver a che fare e dialogare con i terroristi musulmani piuttosto che con pagliacci ricconi

  • 2 mesi fa

    Perché Trump è di destra mentre il mondo è controllato dai sinistrati

  • 1 mese fa

    Perché loro venerano il portatore di sofferenze, il padre della menzonia.

    Colui che vuole farci aggredire l'un l'altro.

    Benediciamo il nostro prossimo invece.

    Anche se non la pensa come noi:

    "Tu possa essere felice, e ricoconoscere chi ti vuole bene"

    Detto questo, la domanda è densa di significato.

    Trump, odia la sofferenza e la dittatura.

    Infatti ha provato a diffendere il diritto di ogni paese di mangiare senza proibizioni legislative i propri prodotti, riducendo inquinamento e costi di importazione.

    Ci voleva bene, è un buono, teme Dio,

    per questo i potenti lo odiano.

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Paolo
    Lv 7
    2 mesi fa

    CONVENGO ANCHE PERCHE' CI STA IL QUASI DITTATORE ITALIANO...............!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  • Anonimo
    2 mesi fa

    Perchè i proprietari dei social gestiscono vere e proprie multinazionali quotate in borsa e se non pagano tasse in molti paesi è grazie a una certa parte politica che gli permette di fare quello. Così, per contraccambiare, loro attaccano l'altra parte politica.

  • Anonimo
    2 mesi fa

    Trump,un essere inutile,il più corrotto e guerrafondaio che gli USA abbiano mai avuto.

  • 2 mesi fa

    Perché i più influenti colossi Social americani, da Facebook-Twitter ad Amazon-Apple, sono refrattari alla Democrazia(quella vera, del popolo). Sono il drammatico esempio vivente dell'antitesi della libertà di pensiero. Il cosiddetto pensiero unico. E allora, cercano di eliminare in tutti i modi chi non gli garba(Trump..) e foraggiano chi gli consente(Biden, Obama, Clinton(marito e moglie) e tutto l'Establishment della politica americana di sinistra e della Giustizia...) di continuare nelle loro immense colossali ruberie, sfruttando vieppiù i lavoratori come ai bei tempi dei raccoglitori di cotone. Insomma, i potentissimi Social americani che censurano Trump sono i nuovi schiavisti del Terzo Millennio. A questi, il Covid-19 fa un baffo!

  • Anonimo
    2 mesi fa

    Il dittatore iraniano?? Ma di cosa stai parlando? E me lo dici per cortesia quale sarebbe il profilo del "dittatore Iraniano"?

    Tu o magari Paolo che dice che la domanda è legittima? Magari potrebbe anche dirci quali prove ha presentato Trump per dimostrare le sue accuse. Magari, visto che è corto di memoria, gioverebbe ricordare che nè Obama nè la Clinton hanno apertamente accusato Trump di brogli. Che posti un solo video dove si sente Obama o la Clinton accusare Trump di avere fatto dei brogli. Un conto è quel che dice la stampa, un conto la persona che rappresenta le istituzioni, cosa che vedo molti non vogliono capire. O fanno finta di non capire. 

    La Clinton si è limitata a chiedere il riconteggio in alcuni Stati e dopo il riconteggio non ha più mosso nessuna accusa. Eppure ne avrebbe avuto più motivo di Trump, visto che ha perso le elezioni ottenendo più voti, come può succedere nel ferraginoso sistema elettivo americano.  

    Le parole sono pietre, ma c'è qualcuno che fa finta di non capirlo: 

    " These are the things and events that happen when a sacred landslide election victory is so unceremoniously & viciously stripped away from great patriots who have been badly & unfairly treated for so long"

    Troppo comodo lanciare accuse così (mai provate) e poi dire che lui non c'entra niente con la rabbia dei manifestanti. 

     

    Ma, tornando al "dittatore iraniano" secondo te Hassan Rouhani (ti dico il nome perché tu certamente non sai neppure chi è) è su Twitter a scrivere messaggini?

    Forse ha altro da fare. 

    Oppure c'è Khomeini che tu nomini, senza neppure sapere che è morto da un pezzo? Non sapete neppure di chi state parlando, figurati se sapete di cosa state parlando!

    Certo, ci sono profili come quelli intestati a Khamenei che non sono certamente gestiti da lui, ma dai suoi addetti alla propaganda e anche molti dei loro tweet sono stati oscurati.

    Vorrei ricordarti che anche molti di Trump sono stati solo oscurati, ma a quanto pare non è servito a niente l'avvertimento, è dovuto scapparci il morto (anzi i morti) prima che rimuovessero lui, tra l'altro per ora solo momentaneamente. 

    Allo stesso modo vorrei ricordarti che Trump come del resto Obama ha più volte twittato messaggi al veleno sull'Iran e i suoi tweet non sono stati rimossi. Ma un conto è fare propaganda di Stato, come certamente fanno anche gli ayatollah, un conto è continuare imperterriti per mesi a muovere accuse specifiche mai provate contro i propri avversari politici aizzando la violenza interna.    

     

    E allora di cosa stiamo parlando? Il 20 di gennaio lo reintegrano (se non ne combina altre delle sue). Lo sai quanti utenti sono stati bannati qui? Non ho capito scusa, le persone normali, che non hanno nessun seguito, possono essere bannate, mentre le persone famose, che dovrebbe pesare bene le parole proprio per la posizione che occupano, possono dire quello che vogliono? 

  • Anonimo
    2 mesi fa

    Perché i democratici moderni sono gente di cultura LGBT vale a dire molto peggio di qualsiasi orrore nell'intera storia dell'umanità.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.