Anonimo
Anonimo ha chiesto in Scuola ed educazioneUniversità · 1 mese fa

Lasciare l'università?

Ciao ! So che a molti la mia domanda non interesserà, posso capire...in ogni caso chiedo per avere consigli. A settembre ho iniziato il secondo anno universitario...il primo è andato abbastanza bene ho fatto tutti gli esami tranne uno che non sono riuscita a superare, è stata la mia prima bocciatura e devo dire che mi ha segnata molto e da quel giorno ho perso molto la fiducia in me stessa. Ammetto che sono una ragazza molto ansiosa e insicura...a scuola mi sono sempre impegnata molto e mi sono sempre sentita inferiore rispetto a tutti. Da poco è iniziata la sessione invernale per sostenere una parte degli esami del 2 anno, ho studiato tantissimo e oggi avrei dovuto sostenere il primo, questa notte sono andata nel panico e non ho dormito e questa mattina non sono riuscita a sostenerlo sono andata nel panico non riuscivo a ricordare nulla e mi sono ritirata. Mi sento una fallita e incapace...ho pensato che se studio tanto e non riesco a fare gli esami credo che l'università non faccia per me. Sono molto stressata, piango tanto e perdo peso per lo stress...scusate il lungo sfogo ma ci tenevo a spiegare tutta la situazione. Voi cosa fareste al mio posto? 

Grazie per aver letto fino a qui. 

10 risposte

Classificazione
  • Prima di tutto ti consiglio di rilassarti e calmarti. Sono momenti in cui ci siamo passati tutti. Io fossi in te non ne farei un dramma. Prenditi tutto il tempo che hai bisogno per prepararti. Devi ripeterti che l'anno scorso hai passato tutti gli esami del primo anno tranne uno! Per questo ti faccio i mie complimenti!. E poi se dovessi laurearti 1-2 anni fuori corso è ancora normale.

    Penso che se l'università non facesse per te non saresti riuscita a passare già tutti questi esami. Quindi stai tranquilla e ricomincia a studiare. Non so con che votazione vuoi laurearti ma io accettavo qualsiasi voto agli esami perchè sapevo quanti sacrifici intellettuali e psicologici avevo fatto....

    Poi per esperienza ti posso dire che le aziende se ti devono assumere non guardano tanto il voto di laurea quanto la persona e le sue reali competenze....

    buona fortuna!

  • Anonimo
    1 mese fa

    Ma no,ma no,mal comune è mezzo gaudio,stai tranquilla....Devi ancora imparare ad organizzare il lavoro.Calmati,riprendi fiato e "buttati"...vedrai che riuscirai bene. Non imparare a memoria,ma con elasticità amplia il sapere che non è limitato,ma sciolto e fluido,devi sentirti capace di "condurre" il discorso....Lo so che sembra impossibile,ma ce la farai con calma,volontà e determinazione.Attendiamo tue ottime nuove.

  • 1 mese fa

    Io parlo per io, perchè si tratta di una decisione importantissima e non devi lasciarti influenzare dagli altri.

    Pativo lo stress da esame in modo bestiale.

    Inoltre, in quella maledetta scuola privata, fin dalle medie, noi eravamo a scuola fino alle 5 e mezza, mentre il resto del mondo usciva all' una.

    Questo significava arrivare all' università già sfiniti, da anni di troppe ore inutili sui banchi.

    Nel corso di studi, ci sono dai 20 ai 35 esami in genere, qualche volta capita di essere bocciati.

    E' stupido patire per la bocciatura, perchè succede a tutti.

    Avanti così non puoi andare.

    Devi rivedere tutto: organizzarti nello studio, prepararti a livello mentale e soprattutto MAI rimandare un esame.

    Se inizi a rimandare, l' insicurezza diventa sempre più forte, lo stress aumenta e rimanderai sempre, perchè rinviare ti sembrerà  l' unico modo di avere sollievo dalla tensione pre-esame.

    Ti prepari, VAI e quello che succede, succede.

    Se ti abitui a scappare, scapperai tutta la vita.

    L' altra faccia della medaglia è: se gli studi universitari significano per te buttare via la salute, allora devi interrompere.

    Non buttare via i tuoi 20 anni, perchè non li riavrai indietro.

    Senza salute, nulla, nella vita, ha più valore.

    Mollare non significa aver fallito, significa cambiare direzione.

    Devi però avere una buona alternativa.

    Ci sono 1000 lavori che puoi fare senza laurea e renderanno 100 volte di più di un impiego da laureato.

    Devi sceglierne uno e convogliare le tue energie in quel progetto.

    Possibilità 1:  cambiare totalmente mentalità e approccio mentale agli esami.

    Prepararsi in modo sereno e organizzato; affrontarli con determinazione e senza ansia inutile.

    Possibilità 2: valutare un progetto alternativo all' uni, realistico, fattibile e cambiare strada, iniziare a realizzarlo, giorno dopo giorno.

    Fonte/i: www.facebook.com/marco.merani
  • 1 mese fa

    Guarda sono esattamente nella tua stessa situazione,ma è anche il problema di tutti quello di fare gli esami e di avere ansia.

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 mese fa

    ciao è normale avere momenti di crisi, l'università non è un percorso facile e spesso capita di sentirsi male soprattutto all'inizio, secondo me stai così male perché pretendi troppo da te stessa o forse i tuoi familiari ti agitano molto con questo fatto dell'uni, io ti consiglio prima di tutto di calmarti, mangia, dormi, svagati un po', allo stesso tempo però impegnati perchè ci sono tanti ragazzi che sono messi 1000 volte peggio rispetto a te, non sanno manco scrivere in italiano un altro poco, eppure la laurea ce l'hanno, tu che invece sei una ragazza studiosa, che sa scrivere, si sa esprimere ecc cosa vuoi fare? lasci l'uni per fare cosa poi? fidati non mollare!! vai avanti!! continua a studiare, trova il tuo metodo e fregatene degli altri ! non farti distrarre , pensa alla tua salute e al tuo futuro

  • Anonimo
    1 mese fa

    Se molli l'università perché credi di non riuscire a farcela sei una fallita se la affronti no. Il valore che ti dai tu condiziona la realtà, se ti senti di valere poco gli altri oltre a te stessa penseranno lo stesso. 

    Due esami non sono tantissimi, puoi riprovare la prossima volta nessuno di corre dietro, anche se diventi fuoricorso (non è il tuo caso fa lo stesso) ti sei impegnata questo è l'importante. 

    Medita per calmarti e vivi al presente ne al passato né al futuro 

  • 1 mese fa

    La scuola serve anche a maturare. Qualche insuccesso nella vita capita. Tieni duro, x se abbandoni alla prima difficoltá non farai mai strada, mentre se impari ad accettare qualche sconfitta su cose di piccolo conto ( come sono di fatto gli esami universitari), riuscirai poi ad affrontare anvhe i problemi ben più seri che purtroppo la vita ti porterá ad affrontare

  • ?
    Lv 4
    1 mese fa

    Beata te che non sai cosa sia il dolore. 

    Se piangi tanto solo per qualche stupido esame universitario significa che hai vissuto una vita in beatitudine senza avere mai dei veri problemi. Meglio per te.

    Non sono queste le vere preoccupazioni della vita.

    Magari semplicemente sei stressata perché ci sono tante cose da studiare. Se ti affatica tanto lo studio molla tutto e trovati un lavoro.

    Non so che problema ti fai?! L'università è una libera scelta. Se non ci riesci pazienza. Fai qualcos'altro. Fai un corso post-diploma e metti su un'attività. 

    Sei giovane e puoi fare quello che vuoi e se non ci riesci puoi sempre tornare indietro e riprovare un'altra strada.

  • 1 mese fa

    sarà colpa del covid

  • 1 mese fa

    CIAO BELLA, sta succedendo la stessa cosa a me, a ottobre ho iniziato il secondo anno, e dopo un 'estate di relax ho studiato per un esame da dare a dicembre, e indovina? mi sono ritirata perchè sono andata in panico! mi sta venendo un'apatia che nemmeno ti immagini. non riesco più a studiare, considerando che ho passato esami mooolto piu difficili. questo  no! :(

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.