Anonimo
Anonimo ha chiesto in Politica e governoEsercito · 1 mese fa

Ma i Greci come sconfissero l'Impero persiano se quest'ultimo era la più grande potenza del tempo?

6 risposte

Classificazione
  • 1 mese fa
    Risposta preferita

    Mica vince sempre la potenza più grande.....Annibale ad esempio sconfisse i romani a Canne con metà soldati, grazie ad abile mossa a tenaglia messa in atto dal suo esercito

  • 1 mese fa

    I Greci sconfissero l'Impero Persiano ricorrendo all'astuzia. Poiché sapevano che l'esercito e la flotta nemici erano largamente preponderanti per numero, decisero di schierarsi e di attaccare battaglia entro spazi ristretti, dove i Persiani non avrebbero potuto dispiegare tutte le loro forze per attaccarli frontalmente e aggirarli. Così, nella prima fase della guerra, i Greci disposero la flotta panellenica presso capo Artemisio, nell'Eubea, mentre gli Spartani guidati dal re Leonida si attestarono alle Termopili, uno stretto valico che dalla Tessaglia conduceva nella Focide e di lì in Beozia. I Persiani tentarono di circumnavigare l'Eubea per aggirare la flotta greca, ma le loro navi furono decimate da una tempesta. Solo quando gli Spartani furono a loro volta aggirati e annientati, l'esercito persiano poté proseguire indisturbato la sua marcia attraverso la Grecia centrale fino a giungere ad Atene (evacuata dai suoi abitanti), saccheggiare la città e incendiarla. La flotta persiana, che disponeva di navi più grandi, pesanti e meno manovrabili rispetto a quelle greche, fu attirata nello Stretto di Salamina (Golfo Saronico), in cui i vascelli fenici, cilici, ciprioti, egizi, ioni furono assaliti e affondati dalle triremi ateniesi, eginete, spartane, corinzie e via discorrendo, sotto gli occhi del Re dei Re Serse (settembre 480 a.C.). L'anno seguente, la battaglia terrestre di Platea (479 a.C.) vide la vittoria greca sull'esercito persiano grazie alla fanteria pesante (falange oplitica) e a uno schieramento tattico che sfruttava le asperità del terreno. I Persiani avevano un'ottima cavalleria, arcieri provetti e una discreta fanteria leggera, ma non possedevano reparti di fanteria pesante paragonabili agli opliti greci. L'unico reparto di élite persiano era quello degli Immortali. Per il resto, la grande armata persiana era composta da contingenti di truppe di varie nazionalità (Libi, Egizi, Etiopi, Arabi, Cappadoci, Armeni, Lici, Lidi, Frigi, Medi, Persiani, Saci, Battriani, Indiani eccetera).     

    Se è per questo, ricorrendo alla guerriglia, i Vietnamiti nel XIII secolo sconfissero i Mongoli e nel XX secolo costrinsero alla ritirata gli Statunitensi, benché Mongoli e Statunitensi fossero le più grandi potenze militari del loro tempo! 

    P.S.: Ringrazio Lord Byron per la stima, che ricambio.

  • 1 mese fa

    Perché stai facendo generalizzazioni e semplificazioni assurde tipiche della analfabeta funzionale.

    Il motivo (IN DETTAGLIO) te l'ha già spiegato il mitico @Giovanni il teologo

  • 4 sett fa

    Mi complimento con Giovanni il Teologo!

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 mese fa

    Perché, a volte, con la tattica, la strategia e l' intelligenza si può battere una potenza più forte. La storia delle guerre tra greci e persiani è forse l' esempio più chiaro. Temistocle è stato l' artefice della costruzione delle triremi e della battaglia di salamina, grande vittoria greca. Leonida pur venendo sconfitto alle termopili fece guadagnare ai greci tempo prezioso. In precedenza i greci avevano vinto a maratona contro Dario, predecessore di Serse.

  • Nick
    Lv 7
    1 mese fa

    appunto, troppo grande, e impegnato su troppi fronti.  diciamo che ha fatto la fine che farà pi tardi l impero romano o quello musulmano 

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.