Anonimo
Anonimo ha chiesto in Arte e culturaStoria · 2 mesi fa

qualcuno potrebbe farmi una sintesi sull'impero mongolo?

per favore

3 risposte

Classificazione
  • 2 mesi fa

    nn è per favore, è per me

  • 2 mesi fa

    L'Impero Mongolo fu creato da Genghis Khan, che nel 1206 divenne il capo supremo di tutte le tribù tatare e mongole. A partire dal 1211 Genghis Khan condusse il suo esercito in una serie di campagne militari contro i Kara Khitay, i regni cinesi dei Jin, degli Xi Xia (o Tangut), contro la regione della Corasmia con le città di Bukhara, Merv, Balkh, Herat. L'esercito mongolo era montato a cavallo, i cavalieri usavano archi compositi, frecce, spade e mazze: la disciplina era ferrea. In poco tempo Genghis Khan e i Mongoli conquistarono la Cina settentrionale, gli attuali Stati del Kazakistan, Kirghizistan, Turkmenistan, Uzbekistan, Tagikistan, e si spinsero fino alla Russia meridionale e alla regione del Caucaso (Georgia, Armenia, Azerbaijan). Nessuno poteva contrastare l'esercito mongolo in campo aperto: ben presto i Mongoli appresero da ingegneri cinesi disertori anche l'arte ossidionale (come assediare e conquistare una città fortificata). Nel 1227 Genghis Khan morì e gli successe il terzo figlio, Ögödei, che regnò fino al 1241. Con Ögödei, le armate mongole marciarono contro la Persia e la sottomisero, poi si volsero contro i principati russi, i regni di Polonia e di Ungheria: solo la morte del Gran Khan evitò la conquista dell'Europa centrale e occidentale. La monarchia, infatti, era elettiva, non ereditaria, e i sovrani erano scelti dall'assemblea dei guerrieri riuniti. I successori di Ögödei, Güyük e Möngke, conquistarono l'Iraq, la Siria, la Corea, il Tibet e altri territori, mentre Kublai Khan annesse definitivamente all'Impero Mongolo la Cina meridionale, retta dalla dinastia Song. L'Impero Mongolo al suo apogeo si estendeva su 24 milioni di kmq. Tuttavia, ben presto esso si scisse in quattro khanati minori: il Khanato dell'Orda d'Oro, l'Ilkhanato, il Khanato di Ciaghatai, il Gran Khanato (Cina, Corea, Mongolia). La massima espansione si ebbe nel 1294, alla morte di Kublai Khan, il quale inviò spedizioni militari, fallimentari e costose, contro il Giappone, il Vietnam, l'isola di Giava, la Birmania. Nel XIV secolo l'Impero Mongolo iniziò a disgregarsi, ma nel frattempo la Pax Mongolica aveva permesso il fiorire dei commerci fra l'Europa occidentale, il Medio Oriente e l'Estremo Oriente lungo la Via della Seta.    

  • 2 mesi fa

    L'impero mongolo nacque da una scissione dell'impero bigolo, che era stato fondato da Bigoliz Khan nel 69 d. C., ed era rimasto unito fino alla morte di Biskeriz Khan, padre di Genghis Khan.  Dell'altra metà dell'impero si persero le tracce,e qualcuno sostiene che sia sprofondato in mare con Atlantide.  Mentre nell'esercito dell'impero bigolo si usavano prima i cammelli, poi gli asini, l'esercito mongolo era montato a cavallo, perché avevano scoperto che i cavalli erano più veloci, e poi facevano più bella figura. Anche dopo la scissione dell'impero, una buona parte degli abitanti era ancora costituita da bigoli.  Nonostante la forte presenza di bigoli, l'impero mongolo riuscì aconquistare moltissimi paesi.

    L'impero mongolo fu fondato da Gengis Khan nel 1206 dopo la scissione dell'impero bigolo, e dopo aver compiuto numerose conquiste nell'Eurasia continentale. All'apice della sua potenza, nel 1279, comprendeva la maggior parte dei territori dall'Asia orientale all'Europa centrale. Nel periodo della sua esistenza, la Pax mongolica facilitò gli scambi culturali e i commerci tra Occidente, Medio Oriente ed Estremo Oriente tra il XIII ed il XIV secolo. I secoli di dominio mongolo influenzarono profondamente la demografia e la geopolitica dell'Eurasia, e diedero il via alla storia moderna di stati come Russia, Turchia, Cina, Iran e anche India.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.