?
Lv 5
? ha chiesto in Computer e InternetComputer - Altro · 2 mesi fa

Con la musica é strano no? ?

Per anni se ci provi e dici che vuoi sfondare ti prendono per matto. Poi dopo anni inizi a guadagnare 0,01 cent. grazie allo streaming senza fare niente, poi 0,01 diventano 0,10 cent senza fare niente... domani scopri che fai 1,00 al mese senza fare niente e quando meno te l'aspetti l'euro diventa 100... o 1.000 al mese senza fare niente. Strana si... ma davvero magica!

1 risposta

Classificazione
  • 2 mesi fa
    Risposta preferita

    I tempi sono cambiati: una volta per fare musica si doveva studiare MUSICA frequentare il Conservatorio, specializzarsi nel proprio strumento preferito o anche solo nel canto (con obbligo di studio del pianoforte complementare), insomma era un mestiere e il diploma di musicista era pari merito di quello di un universitario. Per farti un nome dove tenere concerti, farti conoscere, per diventare componente di un'orchestra di fama dovevi avere ottime conoscenze e referenze, per cui ti accontentavi di formare la tua orchestrina seria e girare la tua regione suonando tutti i generi di musica, si tutti i generi per stupire il pubblico e accontenterei tutti. In questo modo preparavi un repertorio di mille brani di musica classica, altri mille di musica leggera, altri mille di musica tradizionale mondiale, il tutto su spartiti musicali, senza alcuna base registrata e poi attendevi le richieste, arrivava chi voleva cantare una canzone (magari stonato) e tu lo accompagnavi senza alcuna fatica, e tutti erano felici e contenti. Oggi, o meglio già dal 1980 quest'epoca è finita, oggi un vero musicista è colui che ha un repertorio cantato o meglio ancora solo parlato costituito da 100 brani che conosce a memoria; non ha nessuna conoscenza musicale (niente solfeggio, niente teoria, niente armonia), porta con sè una strumentazione completa di 6 tastiere, 4 batterie elettroniche, 1 chitarra che impugna davanti al microfono, e inizia a cantare, meglio dire a parlare, muovendosi in tutti modi possibili mentre con un piede preme il tasto PLAY e tutta la sua attrezzatura musicale inizia a suonare in modo totalmente automatico e lui segue il playback in cuffia. In un attimo va via la corrente e il concerto finisce lì! Ma oggi prova a chiedere a chicchessia chi abbia vinto il festival di Sanremo del 2017, prova a citare qualche nome dei candidati e partecipanti a quell'evento,.... tutti caduti nell'oblio più assoluto. Oggi invece prova a chiedere di Baglioni, Morandi, Battisti, Dalla, Pooh, Queen, Pink Floyd.... sono tutti molto "vecchi" ma sono e sempre resteranno nei nostri ricordi perché con solide fondamenta e solidi studi musicali.

    Fonte/i: Musicista classico (conservatorio) e insegnante di musica vera, ho abbandonato gli studi deluso dalla strada che stava prendendo il settore musicale: senza vere e solide fondamenta (teoria, solfeggio, lettura di spartiti, ecc) prima o poi tutto crolla e sarà un fallimento; le basi possono essere un aiuto ma non oltre l'1% del necessario, altrimenti meglio mettere su un CD Audio preregistrato a casa o comprato in negozio.
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.