Anonimo
Anonimo ha chiesto in Società e cultureReligione e spiritualità · 1 mese fa

In quanti e quali dèi credeva Abramo prima di allontanarsi dal luogo dov'era nato e cresciuto?

Nella Bibbia ad un certo punto Abramo dice "quando gli dèi mi fecero uscire dalla casa di mio padre". Anche se nelle tradizioni è tradotto al singolare, ma la regola della filologia biblica imporrebbe che quando il verbo è al plurale, allora il sostantivo è plurale, quindi in quel caso non va tradotto con Dio ma con Dèi. Il che indica che Abramo fosse politeista.

3 risposte

Classificazione
  • Stando alla mitologia Ebraica, Abraamo era nativo di Ur. Quindi può essere un riferimento alla cultura del popolo a cui apparteneva, oppure antico retaggio della cultura Ebraica che, come dimostrano i reperti archeologici (ad esempio quelli del santuario di Elefantina) non furono sempre "monoteisti".

  • 1 mese fa

    Alle superiori il professore ad una domanda simile rispose che Abramo credeva in una religione politeista diffusa in quella regione 

  • 1 mese fa

    Abramo non è mai stato politeista... 

    Suo padre Tera invece viveva a Ur dei caldei dove la sua famiglia crebbe. (Ge 11:28) Secondo Giosuè 24:2, Tera un tempo non adorava Geova ma altri dèi, forse il dio-luna Sin, principale divinità di Ur. Nondimeno quando Geova invitò Abraamo a lasciare Ur, Tera come capofamiglia lo accompagnò a Haran, dove vissero tutti fin dopo la morte di Tera, avvenuta verso il 1943 a.E.V. — Ge 11:31, 32; At 7:2-4.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.