Anonimo
Anonimo ha chiesto in Società e cultureReligione e spiritualità · 1 mese fa

Abraamo veramente partì da Caran dopo la morte di suo padre?

3 risposte

Classificazione
  • 1 mese fa

    Abramo lasciò Ur dei caldei per ubbidire a Dio. Si fermò nella casa di suo padre Tera che lo accompagnò per un tratto del suo viaggio. Alla morte di Tera lasciò per sempre quella zona per dimorare in tende come un nomade nella zona che, secondo la promessa di Dio, avrebbe dato ai suoi discendenti. 

    Abramo non aveva figli ma e si chiedeva come avrebbe fatto a dare quella terra ai suoi discendenti. Ma Dio quando Abramo e Sara non erano più in età fertile fece in modo che potessero avere figli e generò Isacco.

    Ecco i particolari descritti da una enciclopedia biblica.

    Abraamo nacque verso il 2018 a.E.V., 352 anni dopo il Diluvio, dalla discendenza di Sem, nella decima generazione a partire da Noè. Benché elencato per primo fra i tre figli di Tera in Genesi 11:26, Abraamo non era il primogenito. Le Scritture spiegano che Tera aveva 70 anni quando nacque il suo primo figlio, e che Abraamo nacque 60 anni dopo, quando suo padre Tera aveva 130 anni. (Ge 11:32; 12:4) Evidentemente Abraamo è menzionato per primo a motivo della sua grande fedeltà e dell’importanza che ha nelle Scritture, consuetudine seguita nel caso di diversi altri uomini di fede come Sem e Isacco. — Ge 5:32; 11:10; 1Cr 1:28.Abraamo era nativo della città caldea di Ur, fiorente metropoli del paese di Sinar, presso l’attuale confluenza del Tigri e dell’Eufrate. Ur si trovava circa 240 km a SE di Babele o Babilonia, un tempo residenza reale di Nimrod, assai nota per l’incompiuta Torre.

    Tera, che aveva circa 200 anni ed era ancora il capo patriarcale della famiglia, acconsentì ad accompagnare Abraamo e Sara in questo lungo viaggio, per cui l’iniziativa del viaggio verso Canaan è attribuita a lui. (Ge 11:31) Forse l’orfano Lot, nipote di Abraamo, era stato adottato dagli zii senza figli e perciò li accompagnava. La carovana si diresse a NO e percorse circa 960 km, finché raggiunse Haran, importante nodo sulle strade carovaniere E-O. Haran si trova alla confluenza di due uadi che si uniscono formando un corso d’acqua che d’inverno si versa nel fiume Balikh, circa 110 km a monte della sua confluenza con l’Eufrate. Abraamo vi rimase fino alla morte del padre Tera

  • Anonimo
    1 mese fa

    Ma chi kazzo è Abraamo? Scrivi il cognome almeno! 

  • Anonimo
    1 mese fa

    Nel suo discorso, Stefano disse che Abraamo partì da Caran per andare in Canaan dopo la morte del padre. In Genesi invece leggiamo che suo padre Tera morì a Caran quando aveva 205 anni (Gen 11:32), e che Abraamo aveva 75 anni quando partì (12:4). Ciò significa che Tera aveva almeno 130 anni quando Abraamo nacque. Però, Genesi 11:26 dice che Tera "visse 70 anni e generò Abramo (cioè Abraamo), Naor e Aran". Anche se il modo più naturale per leggere quel versetto è che Abramo era il primogenito nato quando Tera aveva 70 anni, è possibile che Abramo fosse elencato per primo perché era il figlio più importante. Senz'altro in Cronache l'ordine dei figli nelle genealogie dipende spesso dall'importanza e non dall'ordine cronologico. In quel caso, Tera aveva 70 anni quando nacque il primogenito (Naor o Aran), e gli altri figli nacquero più tardi, Abraamo quando Tera aveva almeno 130 anni.

     

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.