Anonimo
Anonimo ha chiesto in Società e cultureReligione e spiritualità · 1 mese fa

Come devo fare per entrare in meditazione? ?

6 risposte

Classificazione
  • 1 mese fa

    ciao leggi la meditazione di Yogananda manuale pratico per trovare te stesso e la gioia che stai cercando di Jayadev Jaershky ed Ananda è bellissimo sulla tecnica di meditazione di Paramahansa Yogananda che ha fondato la Self Realization Fellowship SRF di Los Angeles era una grande anima ha detto che Dio è gioia sempre nuova la tecnica Hong So contenuta e spiegata in questo libro è estremamente semplice da applicare 

  • 1 mese fa

    NON DEVI FARE! 

    È questo il modo!

    Già il solo e sempliciotto tentativo di fare qualcosa per agire significa pensare e pensare significa cadere nel tranello della MENTE! Così è quando cerchi di meditare pensando di farlo o volerlo fare!

    La via della meditazione è al contrario la via della NON-MENTE e la non-mente è l'assenza del pensiero duale e la presenza sempre attualizzante del pensiero non duale o del NON pensiero!

    Se non capisci questo primo ma essenziale (!) passo, smetti prima ancora di iniziare. Il tuo animo ne beneficerebbe di più che di ogni tuo seppur deliberato tentativo di meditare.

  • 1 mese fa

    Come fai per addormentarti? 

  • Anonimo
    1 mese fa

    Cerca Gesù... la meditazione non è una bella pratica, sembra che ti possa dare qualcosa, ma in realtà non ti da la vera soddisfazione... la vera soddisfazione è in Gesù Cristo, se non ci credi pregalo e cercalo tu stesso, vedrai che in qualche modo ti farà capire che Lui esiste e che può darti molto più di quello che cerchi con la meditazione.

    Dio ti benedica

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    1 mese fa

    Ci vogliono ID e password :-)

  • Anonimo
    1 mese fa

    Queste sono le istruzioni di Chogyam Trungpa Rinpoche, un maestro di buddhismo tibetano della scuola Kagyu (quella di Tilopa, Naropa, Marpa, Milarepa, Gampopa...).

    Siedi sul cuscino di meditazione come se fossi su un trono, stai dritto.

    Incrocia le gambe comodamente davanti a te. La spina dorsale è forte e eretta, ma non troppo rigida. Il collo è dritto come se avessi un filo sulla testa che ti tira fino al soffitto, le spalle sono rilassate. Puoi appoggiare i palmi delle mani sulle cosce. Gli occhi sono aperti e verso il pavimento a circa 1 metro e 1/2 davanti a te, lo sguardo è rilassato e non fissato su nessun punto. La bocca è rilassata, leggermente aperta. La punta della lingua tocca il palato proprio dietro gli incisivi. Respira sia col naso che con la bocca. Poi porta la tua attenzione sul respiro. Scompari con la tua espirazione, ti dissolvi, ti diffondi. Poi l'inspirazione arriva naturalmente, non devi sforzarti di seguirla. Torni semplicemente alla posizione, pronto per una nuova espirazione. Scompari e dissolviti:ffffff, poi torni alla posizione; ffffff, e torni alla posizione. Poi ci sarà un inevitabile pensiero. In quell'istante ditti mentalmente: "pensiero" e torna alla respirazione. Non è importante che pensieri hai, l'importante è riconoscerli. Non ci sono pensieri buoni o cattivi, sono solo "pensiero". E torni al respiro e alla posizione...

    I cambiamenti che ottieni con la meditazione sono lenti ma profondi.

    Non bisogna meditare con lo scopo di ottenere qualcosa, per questo molti maestri dicono che non serve a niente, per scoraggiare chi lo fa con qualche scopo.

    L'unica cosa è provare, iniziare e continuare a meditare.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.