Anonimo
Anonimo ha chiesto in Scuola ed educazioneCompiti · 2 mesi fa

Traduzione Ita-Lat ​Ciro sottomette il fiero popolo degli Sciti?

5 STELLE ALLA TRADUZIONE MIGLIORE

Cyrus, Persarum rex (nom. = «re»), quia totīus Asiae dominus fiĕri (= «diventare») vult, Scythis bellum indīcit et aspĕro cruentoque proelio etiam illum (acc. = «quello», «quel») indomĭtum animosumque populum subĭgit. Scytharum instituta insueta sunt, quare (= «e per questo») barbara putari possunt. Scythae enim neque agriculturam neque mercaturam exercent, nec domicilia perpetua (= «stabili») habent, sed in tabernaculis vivunt, quia loca deserta et inculta cum magnis armentis continenter perăgrant. Etiam feminas liberosque secum (vedi p.67) ferunt et latis plaustris vehunt. Scythiae caelum saepe aspĕrum et frigidum est, tamen incŏlae membra tantum (avv.) ferarum pellibus (= «con pelli») protĕgunt. Scythae valde strenui in bello sunt, deos pie colunt, iustitiam praesertim observant et furtum maximum (= «il più grande») malum putant; nam neque auri neque argenti neque aliarum divitiarum avidi sunt, sed duram integramque vitam in immensis camporum spatiis degunt.  

Aggiornamento:

Urgente mi serve entro sta sera 

2 risposte

Classificazione
  • 2 mesi fa
    Risposta preferita

    Ciro, re dei Persiani, poiché vuole diventare il signore di tutta l'Asia, dichiara guerra agli Sciti e sottomette con un'aspra e sanguinosa battaglia anche quel popolo indomito e coraggioso. I costumi degli Sciti sono insoliti, e per questo possono essere ritenuti barbari. Gli Sciti infatti non praticano né l'agricoltura né il commercio, non hanno domicili stabili, ma vivono nelle tende, poiché percorrono continuamente luoghi deserti e incolti con grandi armenti. Conducono con sé anche le donne e i figli, e viaggiano su ampi carri. Il clima della Scizia è spesso aspro e freddo, tuttavia gli abitanti proteggono le membra soltanto con pelli di animali selvatici. Gli Sciti sono assai coraggiosi in guerra, venerano religiosamente gli dei, osservano in modo particolare la giustizia e ritengono il furto il più grande male; infatti non sono avidi né d'oro, né d'argento, né di altre ricchezze, ma conducono una vita dura e onesta nelle immense distese delle pianure.  

  • Freddy
    Lv 7
    2 mesi fa

    .                                          

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.