Anonimo
Anonimo ha chiesto in Arte e culturaFilosofia · 2 mesi fa

Ho bisogno d'aiuto, qualcuno può rispondere a queste due domande di Filosofia?

Qual è il metodo che i sofisti applicano allo studio dell'uomo e della società?

In che senso i sofisti si presentano come maestri di areté?

3 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    1 mese fa

                   

  • 2 mesi fa

    Per i sofisti l'aretè, ovvero la virtù, non è una dote innata ed ereditaria, legata all'appartenenza a una stirpe aristocratica, bensì un'abilità a cui tutti possono aspirare, che si può imparare quindi insegnare. I sofisti si proponevano come maestri di virtù dietro compenso. E la virtù consisteva appunto nell'abile uso della parola, del dialogo e dell'argomentazione nei discorsi pubblici, una capacità essenziale per affermarsi all'interno della società e all'interno della polis.

    In quanto al metodo, ti confesso di non conoscere altro metodo sofista se non quello del relativismo etico come orizzonte del pensiero entro cui lavorare, e la parola come potente strumento pratico di persuasione e manipolazione, ovvero la retorica.

  • Anonimo
    2 mesi fa

    Forse la risposta sarà sommaria e sbagliata ma

    1- i sofisti studiano l'uomo attraverso il nomos e la phisis analizzando il suo comportamento

    2- sono maestri di virtù perché riescono utramque partes.

    Forse ho travisato completamente spero di aver dato almeno uno spunto

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.