Voglio andare via di casa?

Salve a tutti. Mi chiamo Ilaria e ho 37 anni. Sono fidanzata da quasi 8 anni con il mio ragazzo. Dopo tanto tempo e svariati invii di curriculum mi chiamano il 13 dicembre a un colloquio di lavoro. Io abito in un paese San Giorgio del Sannio provincia di Benevento Campania. Vado al colloquio e mi prendono (in prova).Il lavoro è a Benevento in città in un centro commerciale in un stand per attivare sim. Il18 dicembre mi fanno firmare un contratto fino al 31 gennaio. Mi arrivano 100 euro come rimborso spese. A casa me la passo male i miei non mi aiutano e non posso chiedere al mio ragazzo che (anche fra non molto compie 37 anni) che non lavora,di chiedere soldi ai genitori suoi che sono anziani hanno 78 anni tutti e 2 che hanno (compreso lui) 3 figli maschi ancora a carico che astento vanno avanti con l'attività del padre officina meccanica. Ho coperto le spese della nafta al momento. A me mi pagano le sim attivate di dicembre entro il 15 febbraio e quelle di gennaio a marzo 

Ho chiesto una mano a mio padre ma per colpa di mia madre non mi ha aiutato. Voglio andare via di casa. Non posso vivere cosi con 2 genitori che non sono contenti che io lavori. Non mi aiutano mai. Voglio vivere una vita felice. Per colpa dei miei genitori io e il mio ragazzo litighiamo spesso. Io lo amo e non voglio perderlo per colpa loro. Ho il diritto di avere una casa popolare? E si come posso riechederla? Se no che posso fare? Io a casa dei miei genitori non ci voglio più stare. Aiutatemi per favore.

2 risposte

Classificazione
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.