Halo ha chiesto in Politica e governoLegge ed etica · 1 mese fa

Abbonamento online?

Se uno si abbonasse ad un sito online per dei servizi ( tipo streaming video)ed usasse un nome falso ,e poi al momento del pagamento con la società che detiene le sottosctizioni per quel sito, usasse un nome falso ma la propria carta di credito e la propria email sarebbe un reato?

potremmo dire che se uno cancellasse l'account dal sito ,e tramite email fornisse tutte le corrette informazioni per la fatturazione alla società che si occupa della sottoscrizione dell'abbonamento (per conto del sito ) al fine di farle combaciare con l'identità del titolare della carta usate per pagare ,avremmo un quadro più pulito(passatemi il termine)Aggiungendo anche che il nome usato per la fatturazione e per l'account (,anche se presente nel nostro territorio magari con più di 20 /30 individui ) non avendo aggiunto nessun altro dettaglio personale d'identità, non si potrebbe prefigurare uso di identità altrui in quanto non si riuscirebbe a determinare quale tra i 30 corrispondenti di quel nominativo sia leso 

1 risposta

Classificazione
  • 1 mese fa
    Risposta preferita

    Bisogna fare  chiarezza. 

    Quando ti abboni online, chiedono una mail, eventualmente i tuoi dati, e un pagamento.  

    A nessuno interessa se paghi tu a favore di un'altra persona che utilizzerà l'abbonamento da te regalato, anche se l'altra persona non esiste.

    Mentre paghi con carta di credito il tuo nome vero salta fuori in automatico, ma non è un problema, non è un reato, almeno finché non usi questa storia per avere vantaggi fiscali, scarico fatture, ecc.

    Un abbonamento online, una volta pagato, è di chi possiede la password, e a nessuno interessa nient'altro.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.