Riesci a percepire il male di vivere che sta lì accovacciato dentro qualcuno?

Oggi sono venuta a sapere del suicidio di un uomo che conoscevo, perché andavo spesso nel suo negozio! Sono rimasta attonita non solo per il gesto in sé, di disperazione, e non solo per il dispiacere che proviamo in generale quando qualcuno che conosciamo muore, ma anche perché io non avevo mai percepito il suo profondo malessere 😭 e anzi, pensavo sempre a quanto fosse una persona sempre carica di positività e allegria, loquace e benvoluto da tutti. Questa cosa se ci penso mi mette i brividi, quante persone all'apparenza solari e allegre nascondono invece dentro un profondo dolore? 

Aggiornamento:

Sartori no, era in salute 

15 risposte

Classificazione
  • Risposta preferita

    Questa cosa capita spesso, nel senso che tante persone che si suicidano lasciano completamente spiazzate le persone intorno a sé.. che non se lo sarebbero mai aspettate, che non avevano mai visto tutto quel dolore perché non c'erano segni o qualunque cosa potesse far anche solo immaginare quel gesto. ho conosciuto 2 persone che si sono tolte la vita, una era una mia cara amica e no, non lo avevo capito... il senso di colpa penso che non si supera mai, perché è vero che poi dicono che difficilmente uno che ha davvero intenzione di togliersi la vita lo manifesta, o lo fa capire, proprio perché non vuole aiuto, non lo cerca l'aiuto per cambiare idea.. se ha già deciso, ha deciso.. ma nonostante questo, rimangono i "magari se" ... forse qualcosa sarebbe cambiato..

    Cmq, ogni tanto a me con certe persone si, mi capita di intuire che dietro a tutto, soffrono o che sono tormentate, ovviamente non posso sapere fino a che punto perché alla fine nessuno può capire davvero il dolore altrui

  • Anonimo
    1 mese fa

    E' una bella riflessione,spesso ci passano accanto persone cariche di dolori,ma riusciamo a vedere di loro solo l'apparente quotidianità.Spesso l' infinita inquietudine e il dolore profondo non traspaiono mai ai nostri occhi.

  • Anonimo
    1 mese fa

    Anche io ero così;dentro ero depressa tanti dolori e problemi familiari;ma amavo farmi vedere solare per non far pesare il mio dolore ai miei amici..ma non è giusto fare così;perché se sono veri amici ci si deve confidare..infatti alla fine a furia di fingere ho perso questi amici perché non mi hanno capito.....(mea colpa)ora sono cambiata e se ho qualche dolore tendo a confidarmi di più ...

  • Ludo
    Lv 7
    1 mese fa

    Stranissima questa cosa.

    Sì tende a pensare che la depressione debba risultare evidente negli occhi di chiunque e che, soprattutto, per arrivare ad un gesto estremo il malessere debba essere protratto a lungo nel tempo. 

    Evidentemente conosciamo così poco la mente umana dal venirne confusi spesso. 

    Poi ci sono persone particolarmente brave a nascondere i loro sentimenti più profondi per una sorta di estrema riservatezza. 

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 mese fa

    Talvolta sì, ma è capitato anche a me ciò che racconti. Non mi ero accorta assolutamente di nulla. Forse perché quando la disperazione diventa davvero senza fondo, non appare più nemmeno in superficie: la persona non vuole cioè più fare nulla per comunicarla al mondo esterno in cerca di salvezza.

    Mi dispiace per ciò che ti è accaduto.

  • 1 mese fa

    Io riesco solo a pensare a tutta la sofferenza con cui ha dovuto convivere, imponendosi di non lasciarlo trasparire per rispetto nei confronti della sofferenza degli altri,  fino al suo gesto estremo...

    E mi si stringe il cuore...

  • Paolo
    Lv 7
    1 mese fa

    PERCEPISCO LA TRISTEZZA, MA NON IL MAL DI VIVERE................!!!!!!!!!!!!!!!

  • Io questo lo reputo un argomento molto ma molto delicato sulla quale si potrebbe stare a parlare per parecchie ore; qui ti posso dire solo che questi poveretti, li definisco poveretti per non definirli "vittime", a mio avviso, anche se non lo dimostrano, in fondo, sono persone sole "vittime" dell'altrui indifferenza, di chi li circonda a stretto contatto, di parenti, di amici e/o semplici conoscenti a questo punto, io mi chiedo, ma ste persone ma che ci stavano a fare? Non vedevano che sto poveretto casomai stava lanciando qualche richiesta di aiuto? Tu eri solo una semplice cliente del suo negozio e quindi non puoi fartene una colpa ma, ti ripeto, chi ci stava intorno e/o chi ci aveva a che fare a cosa pensava? Comunque che possa R. I. P. Cià!

  • Shadow
    Lv 7
    1 mese fa

    Le persone per me sono come libri aperti. Ma comunque siono fortunate, perché a me non piace particolarmente leggere.

  • 1 mese fa

    La depressione si manifesta spessissimo con una certa allegria di superficie - dovuta al fatto che il depresso-suicida non vuole che gli altri si preoccupino, essenzialmente. Mi dispiace per la "tua" perdita - anche se era un semplice conoscente, posso immaginare che la notizia ti abbia colpita. Purtroppo non sappiamo quanto oscuro malessere si nasconda oltre le vite in apparenza felici e spensierate di quelli con cui abbiamo a che fare. Per questa ragione è bene esser gentili con tutti.

  • 1 mese fa

    Noi non sapremo mai se quella persona mascherssse bene il "male di vivere" o se magari la sua scelta estrema  fosse stata determinata da una qualche terribile diagnosi clinica a suo carico, a causa della quale le restava poco tempo da vivere.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.