Anonimo
Anonimo ha chiesto in Relazioni e famigliaFidanzamento e matrimonio · 1 mese fa

È giusto continuare a frequentare amiche o amici che si conoscono da molti anni anche quando ci si rende conto...?

Di non avere più nulla in comune con loro?

Continuereste a frequentare persone a cui volete bene e che conoscete da anni, ma che attualmente hanno visioni della vita diverse dalle vostre e vivono in realtà diverse? 

Magari sono passati anni da quando vi conoscete e con il tempo si è creato un rapporto solido e voi volete bene a queste persone, ma siete cambiati o loro sono cambiati e non trovate più interessante o divertente uscirci insieme e continuare in qualsiasi modo la frequentazione.

Cosa fareste in questa situazione?

5 risposte

Classificazione
  • 1 mese fa

    Ci sono dentro con tutte le scarpe, per cui comprendo appieno. 

    Io ho scelto la via del compromesso, mi spiego. 

    E' vero, ormai non trovo più gli stessi punti in comune che esistevano in passato, però tutto sommato in loro compagnia non mi trovo così male. 

    Si è creato comunque del rispetto durante gli anni, che si è consolidato. Ci si è abituati un po' alla loro persona ed al loro carattere; poi, non so tu, ma di alternative non ne ho. Pensare di andare in un'altra compagnia, poi alla soglia degli 'enta, di cui non conosco appieno i componenti...boh, non ne avrei tanta voglia sinceramente.

    Quindi, io i rapporti li mantengo. Certo, alle volte mi risulta un po' "tedioso" rimanere in disparte e/o sentirmi un po' tagliato fuori. Ma, voglio dire, è il male di qualche "episodio" nell'arco dell'incontro. E considera che ci si vede 1/2 volte la settimana per un paio d'ore. 

    Però, tanto per farti capire, sono due settimane che non li vedo. Ed onestamente, non ne sento proprio per niente "la mancanza". 

    Ciò, anni fa, mi avrebbe mandato ai matti. 

    Crescendo, facendo a suo tempo varie esperienze...è normale che i rapporti cambino. Soprattutto se certi tuoi amici, non sono propriamente AMICI nel vero senso della parola. 

    Non ti nascondo che un paio di elementi "della mia compagnia", non li considero tali. So che sono destinati, prima o dopo, a sparire definitivamente dalla mia vita (ed io per loro). 

    Senza rancore alcuno, ma certamente non proverei alcun tipo di "dispiacere".

    E' destino. E ne siamo consapevoli.

  • 1 mese fa

    Dipende sempre dal rapporto che si ha con le persone in questione, in generale non si lascerebbe perdere un'amicizia soltanto perché non si ha più nulla in comune, a volte può essere legato piu' ad altri motivi sotto sotto e perciò di conseguenza ci si allontana. Quando ne sei pieno reagisci. Oppure cambi e ti fai trovare di meno.

  • 1 mese fa

    Si provano a convincere a riprendere in parte la vita precedente finché non si trovano alternative

  • Anonimo
    1 mese fa

    No             

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 mese fa

    Direi che ha senso vedersi di meno per il fatto che comunque si ha condiviso molto insieme e che ci si vuole ancora bene. 

    Per il resto e normalissimo cambiare e col tempo avere poche cose in comune se gli interessi cambiano.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.