wanial
Lv 7
wanial ha chiesto in Scienze socialiPsicologia · 1 mese fa

Secondo voi é peggio l'indifferenza o la rassegnazione?quale temete di piu'?

11 risposte

Classificazione
  • 1 mese fa
    Risposta preferita

    Sia l'indifferenza che la rassegnazione, potrebbero rappresentare delle forme di difesa nei confronti di un qualcosa che arriva dall'esterno e procura disagio. Si può essere indifferenti alla sofferenza degli altri se si è persa la sensibilità o se ci si chiude in sé stessi.

    Potrebbe esserci una condizione di indifferenza temporanea, giustificata, dovuta a un dolore, a una  delusione subita, ma l'indifferenza potrebbe anche essere la modalità corrente con cui un individuo si pone di fronte a tutto ciò che lo circonda, di fronte alla vita stessa, solo perché è apatico. Neanche la rassegnazione si può dire che sia un atteggiamento positivo, perché  oltre a non permettere di reagire, è associato alla perdita della speranza. Ma anche nella rassegnazione esistono diversi livelli, perché si può essere rassegnati a priori, ovvero ancora prima di avere affrontato il problema, oppure dopo avere lottato a lungo, con tutte le forze e con tutti i mezzi. Tra i due atteggiamenti (indifferenza e rassegnazione) non sarebbe tanto facile stabilire quale sia il peggiore, per cui credo che la differenza risieda nello spirito, nelle intenzioni  e nelle giustificazioni che l'individuo può portare a propria discolpa, nell'uno o nell'altro atteggiamento.

    Buon pomeriggio

  • Anonimo
    1 mese fa

    E' peggiore l'indifferenza.               

  • Anonimo
    1 mese fa

    penso che sia la rassegnazione, indifferenza manifesta un qualcosa che non ci tocca fino in fondo, ma la rassegnazione chiude le porte alla speranza

  • 1 mese fa

    Credo che l'indifferenza sia la sensazione più terribile perché tu più cerchi attenzioni da una persona e meno ne ricevi, però ti garantisco che anche la rassegnazione fa male perché rassegnarsi a non poter realizzare un desiderio, a non stare con una persona o dover rinunciare a qualcosa di importante sono cose che ti segneranno per sempre.

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • ???
    Lv 4
    1 mese fa

    Il problema è che per me l'indifferenza e la rassegnazione sono due parole molto diverse. E poi, ogni parola magari in un contesto diverso sono belle o brutte. Magari, se uno ti ha fatto del male è bello se tu gli sbatti in faccia tutta la tua indifferenza. Scusate, ma la vedo così. Trovo triste, invece, quando i problemi dell'umanità vengano affrontati con grande indifferenza da coloro che hanno soldini su soldini (cioè dai politici ad esempio) come se fossero chiacchiere da caffè. Per me, ad ogni modo, diversamente come in molti ti hanno scritto, trovo molto più brutta la rassegnazione. La rassegnazione è quando davvero non vuoi fare nulla per cambiare. Quando non hai più forze. Quando vedi che veramente puoi farti fare qualsiasi cosa da chiunque. Per me essere rassegnati è una brutta cosa e trovo pochi luoghi comuni dove la rassegnazione possa essere qualcosa di bello. Io la vedo così. Ognuno di noi, ha la propria sensibilità. 

  • Shadow
    Lv 7
    1 mese fa

    A me non me ne frega niente, ne dell'indifferenza degli altri, ne della mia rassegnazione. Io vado avanti e se qualcuno si mette sulla mia strada lo travolgo! Nessuno mi deve più fermare nel mio percorso di vita.

  • La rassegnazione, a volte, può anche essere utile per certi versi ma l'indifferenza è come un cancro può essere letale. Cià!

  • Tra i 2 mali......l'indifferenza credo sia la Peggiore.

    Ciaoooooooooooooooooooooooooooooooooooooo

    Tutto Ok?

  • Blu.
    Lv 7
    1 mese fa

    Temo di più l'indifferenza

    La rassegnazione può essere semplicemente accettazione

  • 1 mese fa

    Peggio l'indifferenza che comunque nel rapporto a due è da imputare 3/4 al cattivo e il resto a chi la subisce senza batter ciglio. La rassegnazione non fa per me, memento audere semper 

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.