Anonimo
Anonimo ha chiesto in Società e cultureReligione e spiritualità · 1 mese fa

la conoscenza di Dio?

8 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    1 mese fa

    In che senso?

    La conoscenza di Dio intesa come Dio sa tutto oppure intendi come possiamo conoscere Dio nella  sua interezza?

    Nel primo caso l’onniscienza divina è un attributo che di può paragonare ad un assioma, cioè si considera vero anche se non dimostrato.

    Nel 2° caso invece il discorso è più complicato.

    Date le definizioni e attributi dati a Dio si può dire che:

    Essendo Dio, per definizione, essere più grande che più grande non esiste, onnipotente, onnipresente, onnisciente, eccetera eccetera. L’essere umano, in quanto limitato, finito, eccetera eccetera, può comprendere, conoscere Dio, ma non nella sua interezza. Attenzione che non sto dicendo che sia giusto questa posizione, la considero un sofisma  filosofico/teologico che trova il tempo che trova, infatti di critiche ne ha ricevuto in gran quantità.

    Antonio Scalzo, in verità l’unica differenza che c’è, nella visione della divinità, fra Teisti e Deisti, è che il Deista vede si Dio come creatore e/o organizzatore dell’universo, ma a differenza del Teista la divinità deista non si interessa alle vicende umane, infatti Deisti come Voltaire credono in una divinità creatrice, organizzatrice dell’universo, ma non venerano tale divinità. 

  • Anonimo
    1 mese fa

    io lo conosco bene, giochiamo a scacchi tutte le settimane

    però mi sa che bara, aveva promesso di non vedere in anticipo le mosse ma di solito mi vince 4 partite su 5, la cosa è quanto mai sospetta.

    Quando giocavo con Buddha questi era più corretto anche se poi quando perdeva si incazzava e rovesciava tutti i pezzi

  • 1 mese fa

    Dio il Creatore Tutto che amo con Maometto (la preghiera e la salvezza di Dio siano su di lui), nel rispetto degli altri profeti (la preghiera e la salvezza di Dio su di loro).

  • Anonimo
    1 mese fa

    Non è una vera domanda. 

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 mese fa

    Questo è l'invito che ci fa Dio.

    Giacomo 4:8 Avvicinatevi a Dio, ed egli si avvicinerà a voi.

    Dio vuole che lo conosciamo e stringiamo una profonda amicizia con lui. Pensa che Abramo fu chiamato amico da Dio. Possiamo conoscerlo e diventare suoi amici come ben descrive il salmista in questi versetti.

    O Geova, tu mi hai scrutato, e mi conosci.2 Tu sai quando mi siedo e quando mi alzo; comprendi i miei pensieri da lontano. 3 Mi osservi quando viaggio e quando mi riposo; ti sono familiari tutte le mie vie. 4 Prima ancora che una sola parola sia sulla mia lingua, tu, o Geova, sai già tutto quanto. 5 Mi stai alle spalle e di fronte, mi circondi ,e poni su di me la tua mano. 6 Questa tua conoscenza è troppo grande perché io possa comprenderla, troppo elevata perché io possa raggiungerla. 7 Dove posso andare per sfuggire al tuo spirito? E dove posso nascondermi per sottrarmi al tuo sguardo?8 Se salissi in cielo, tu saresti là, e se scendessi nella Tomba, là pure ti troverei. 9 Se volassi via con le ali dell’aurora per risiedere presso il mare più remoto,10 anche là la tua mano mi guiderebbe, la tua destra mi afferrerebbe. 11 Se dicessi: “Di sicuro le tenebre mi avvolgeranno!”, la notte intorno a me diverrebbe luce. 12 Nemmeno le tenebre sarebbero troppo oscure per te, ma la notte splenderebbe come il giorno; per te le tenebre sono come luce. 13 Tu formasti i miei reni; mi tenesti al riparo nel grembo di mia madre. 14 Ti lodo perché sono fatto in maniera meravigliosa, straordinaria. Meravigliose sono le tue opere, come io so molto bene.

    Naturalmente non riusciremo mai a conoscere tutto di Dio... i suoi pensieri sono più alti dei nostri pensieri. Ma conoscere Dio è possibile! Anzi è proprio quello che vuole! A questo proposito usa la la sua Parola, la Bibbia, per presentarsi all'umanità.

  • 1 mese fa

    Dio sa tutto, ogni cosa.

  • 1 mese fa

    Diciamo che è una palese contraddizione dei deisti: non sanno nulla di preciso sul conto di Dio, però sanno che sa tutto.

    . . .

    L'alunno che afferma con sicumera : << Non conosco personalmente il professor tal dei tali né conosco qualcuno che lo abbia conosciuto o che abbia assistito ad una sua lezione, però so con certezza che è preparatissimo!  >> Tale affermazione sarebbe falsa: l'alunno che non conosce direttamente un professore al massimo può credere ad una diceria, e comunque le dicerie ─ per essere credibili ─ devono basarsi su delle conoscenze dirette. 

    Tutto questo per dire che il Teismo batte il Deismo ... UNO a ZERO! 

  • 1 mese fa

    conosce il nipote dell'uscere all'agenzia dell'entrate.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.