Anonimo
Anonimo ha chiesto in Società e cultureReligione e spiritualità · 1 mese fa

La Bibbia è più violenta del Corano?

Molto spesso i cristiani (e non solo) sostengono che la violenza dell’Islam sia una conseguenza della violenza contenuta nel Corano. La maggior parte dei cristiani, molto probabilmente, oltre a non aver mai letto il testo sacro dei musulmani, non ha nemmeno letto la Bibbia, che pure dovrebbe essere il libro di riferimento della loro religione. Altrimenti, saprebbero che anche in essa la violenza non manca. Ma quale dei due testi sacri è più violento?

A questa domanda ha cercato di rispondere Tom Anderson, che ha analizzato i due testi utilizzando un software apposito. La conclusione a cui è giunto è che la Bibbia è più violenta del Corano. Non solo: analizzando separatamente l’Antico e il Nuovo Testamento, entrambi risultano comunque più violenti.

😱😱

Lo stesso Anderson precisa che la sua analisi non è assolutamente esaustiva, tuttavia questo risultato è indubbiamente interessante, e dovrebbe far riflettere (anche se, naturalmente, non lo farà) chi sostiene la superiorità morale del cristianesimo e del suo testo sacro di riferimento.

FONTE://: https://ioateo.wordpress.com/2016/02/23/la-bibbia-...

6 risposte

Classificazione
  • Acq
    Lv 7
    1 mese fa

    Ah, se l'ha detto Tom Anderson con il software, allora sì!

    PS: come si misura la violenza? in metri cubi?

    Il fatto che le Sure Medinesi vadano ad abrogare le precedenti Sure Meccane è stato preso in considerazione?

  • ?
    Lv 6
    1 mese fa

    Esistono tanti ateismi, d’accordo che sono assai di meno dei teismi, ad ogni modo pure il numero degli ateismi non scherza.

    E come ogni religioso che si rispetti, anche l'ateo che si rispetta non ha dubbi che il suo sia l’autentico ateismo emanato da << a-teo >>: un signore che la saprebbe più lunga di dio.

    Non è il mio caso, io sono consapevole di essere un misero ateo eretico!

    E secondo la mia misera eresia la bibbia (ma anche il Corano) è un libro che suscita fascino perché il suo contenuto è una scheggia - sebbene manipolata e travisata - del pensiero dei nostri avi. E la violenza contenuta in quel libro non è per nulla maggiore della violenza contenuta nei nostri moderni documenti (mi riferisco ai film e ai racconti) che trattano il tema della guerra che divide noi occidentali dai cattivi delle altre nazioni o che trattano il tema della giustizia impegnata a sgominare la delinquenza.

    A questo proposito verrebbe da chiedersi: ma c'è differenza tra il pensiero di un "ateo" che crede all’esistenza degli uomini irrazionali (gli Stalin, gli Hitler, i Bin Laden, gli Jack lo Squartatore) e il teista che crede all’esistenza degli uomini indemoniati???

    Secondo me … NO! E aggiungo: è sciocco credere che Satana manovri la mente degli uomini, ma è altrettanto sciocco credere che un pazzo possa arrivare a governare una nazione!!!

    E allora perché esisterebbero le guerre?

    Io intanto inizierei con l’osservare che la guerra non è tipica degli uomini: guerrafondai lo sono i leoni, gli scimpanzé, le formiche e così via. E ciò che è diffusissimo in natura tutto può essere tranne che innaturale od irrazionale. Tuttavia mentre gli animali si fanno la guerra per interessi privati o di branco, l'uomo ha la capacità di schiavizzare i propri simili ─ e ─ lo schiavo (il soldato costretto a combattere perché altrimenti verrà impiccato in piazza) non combatte per i suoi interessi … combatte perché gli hanno fatto credere che il nemico sarebbe << oggettivamente >> cattivo!

    . . .

    Io ho pianto parecchio quando ho capito la parte meno nota della famosa frase << La religione è l'oppio del popolo. >>

    Ossia: << La religione è il singhiozzo di una creatura oppressa, il sentimento di un mondo senza cuore, lo spirito di una condizione priva di spirito. >>

    Eh già, la persona lucida nell’interpretare la storia non può non accorgersi che il più debole viene ammazzato per essere derubato di tutto quel che possiede, e la cosa avviene attraverso l'utilizzo di eserciti che agiscono come fossero delle macchine incoscienti … delle macchine pilotate a suon di slogan propagandati dagli autocrati dalla lingua <<biforcuta>>.

    https://www.youtube.com/watch?v=aeg7VFQZYIs

    Youtube thumbnail

  • Ragno
    Lv 4
    1 mese fa

    Tutti qui a dire " si ma era il vecchio testamento"

    (quindi il primo ed originale...) poi è uscito il remake e tutto si è sistemato...

    Poi fare a gara a quale libro è più violento è come fare a chi ce l'ha più lungo, non serve a un gran che...

    La sostanza è che l'uomo è violento, e trova ogni scusa per esserlo verso chi non è d'accordo con lui, che sia religione, politica, cibo o passatempi poco cambia.

  • Anonimo
    1 mese fa

    La bibbia violenta a cui ti riferisci tu è l'antico testamento che viene preso in considerazione davvero poco dai cristiani, anche perché il dio dell'antico testamento sarebbe il dio degli ebrei. I cristiani tengono in considerazione i vangeli, il messaggio di cristo e li non c'è violenza ma amore. Il corano invece, che viene preso come riferimento dall'islam e un testo assai violento e retrogrado quindi si, la violenza dell'islam dipende dal corano 

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    1 mese fa

    Non l'ho letta mai tutta sinceramente. Il Corano lo è ma alle iene hanno dimostrato che lo è anche la Bibbia

  • 1 mese fa

    Noi cristiani, seguiamo il vangelo, e il vangelo è Amore 

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.