Lasciare indeterminato?

Lavoro da 4 anni in una gelateria assorbita da Unilever.

Ho l'indeterminato ma vista la situazione mi han attribuito 16 ore questo inverno senza maggiorazioni. Si sono un part time. Ogni anno cambiano contratto orario che ha durata massima di 6 mesi, per poi tornare come prima.

Ho avuto un'offerta di 40/30 ore presso un'altra azienda competitor, tempo determinato con indeterminato a fine periodo nel caso gli piaccia il dipendente.

Propongo un part time a questi ultimi? Così verifico personalmente la serietà del posto di lavoro e mi divido tra 2 posti? Se rifiutano? Non me la sento di lasciare un posto fisso sebbene poco remunerativo, di questi tempi....

Che fare...

8 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    1 mese fa

                    

  • Paolo
    Lv 7
    1 mese fa

    SE NOI UN ALTRO POSTO DOVE TI GARANTISCONO IL LAVORO FAI MEGLIO A RESTARE DOVE SEI, PUR CON TUTTE LE SUE INCONGRUENZE............!!!!!!!

  • Anonimo
    1 mese fa

    Certo  è  un bel  dilemma  il tuo..

  • Anonimo
    1 mese fa

    Ah   sììììììììì?                 

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 mese fa

    nn sarai mai eternamente senza soldi

  • Anonimo
    1 mese fa

    Mai lasciare un indeterminato se con l'articolo 18, hai tante clausole sociali

  • clara
    Lv 7
    1 mese fa

    Ahahahah si certo che ti fanno lavorare partime dal competitor. Ma dove vivi?

  • Anonimo
    1 mese fa

    Attenzione, con il fatto che si tratta di un concorrente diretto, stai molto in occhio a non rischiare di violare il dovere di fedeltà verso il tuo attuale datore. E' un attimo che si appiglino al cavillo. E perderesti non uno, ma due lavori.

    Semplicemente, io farei così, rimani dove sei; in attesa di un miglioramento. 

    E' evidente, la nuova azienda non "si fida" della tua professionalità. Altrimenti ti avrebbe proposto un indeterminato (con periodo di prova, altro scherzetto che potrebbe costar caro).

    Dunque, perché tu dovresti fidarti della loro correttezza? E se al termine del periodo ti lasciano a piedi?

    Nono, non avere mica scrupoli: se hanno bisogno di una persona che sappia fare il lavoro, dal giorno 1 a tempo indeterminato. E senza periodo di prova (ho conosciuto gente "troncata" nel periodo di prova per mere antipatie; occhio dunque!).

    Se è così, bene. Se non è così...arrivederci e grazie. 

     

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.