wanial
Lv 7
wanial ha chiesto in Scienze socialiPsicologia · 1 mese fa

Fingersi buoni, equivale ad essere cattivi o no?

Aggiornamento:

la domanda nasce, dietro una frase che mi hanno detto rimproverandomi...avendo dato una risposta, come la pensavo, mi hanno '''ma non potevi dare una risposta  meno forte come hai fatto?un pizzico di bonta'non ti avrebbe fatto male

Aggiornamento 2:

mi hanno detto, scusate

Aggiornamento 3:

allora spiego meglio la situazione, ero con amici si discuteva di politica molto alla penso come mi pare e ho ragione, ascoltavo e stavo zitta non approvavo ne'altro, volevo capire dove poteva arrivare, specie un amico che faceva il saputello,,,tacevo e nella mia mente pensavo ''ammazza che ignoranti'', stuzzicata da uno si loro, visto che tacevo, pensava che mio malgrado fossi d'accordo, ''chi tace acconsente''...per un po'' zitta, poi ne ha detta una macroscopica confondendo un filosofo con un

Aggiornamento 4:

politico, insistendo alle mie parole, guarda che sbagli, e lui insisteva..alla fine ho detto..ma quando non sai le cose, specie di chi parli,perche'non stai zitto, che fai migliore figura.?....e'vero che e'' rimasto male, ma non mi sembra di essere stata cattiva, aveva rotto le scatole da saputello e tutti zitti come per acconsentire....

fingersi buoni in quel caso non poteva essere accettato e credo che esistano molti altri casi dove e'sempre meglio dire quello che si pensa..non dipende da chi 

Aggiornamento 5:

risponde, ma a cosa e a chi si risponde...era solo questo che avrei voluto leggere...in altri casi la pazienza e il nn cercare di offendere e' uno dei miei principi, ma dipende sempre a chi sono rivolte risposte senza arzigogoli

Aggiornamento 6:

grazie a tutti per l'attenzione e le risposte

26 risposte

Classificazione
  • 1 mese fa
    Risposta preferita

    Chi lo fa ha sempre qualche scopo cattivo ciao 

  • 4 sett fa

    Lo dici nella domanda " fingersi buoni" significa che non è bontà sincera ma pura finzione, quindi, sei cattiva

  • 1 mese fa

    Non esistono buoni e cattivi ed essere sempre sinceri non va bene. Siamo fatti da vie di mezzo 

  • 1 mese fa

    Sì, tutto è sempre al contrario di come appare.

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    4 sett fa

    La natura umana è ambigua .

  • Geo
    Lv 7
    1 mese fa

    Eh, ci sono dentro mani e piedi.

    Tendo a essere asettico, dicendo le cose in modo chiaro e senza considerare le reazioni dell'ascoltatore.

    Non la considero cattiveria, ma forse c'è anche una carenza di umanità.

    C'è chi se la prende per una frase giusta ma non accorta, cioè non ammortizzata.

    E chi ammortizza si finge buono?

    Io credo che ammortizzando dimostriamo di saper vivere fra la gente, fra cui ci possono essere tanti che non la pensano come noi. Bisogna evitare di ferire agendo con cautela. Non si sa mai.

    "Un pizzico di bontà...": un po' di attenzione all'altro, per evitare di ferire.

    Non stiamo parlando insomma di bontà e di cattiveria ma di delicatezze che vanno spese senza per questo dover scomodare l'ipocrisia.

  • Anonimo
    4 sett fa

    Chi si finge buono ha molto da nascondere..

  • Anonimo
    4 sett fa

    Non si capisce  la tua domanda! 

  • 4 sett fa

    Non sempre gli occhi che vedono << finzioni >> sono sobri. 

    Ad esempio molta gente ci vede un finto buonismo nell'analizzare le radici su cui si fonda il pensiero comunista, e poi vede una genuina bontà negli ideali che affondano la propria storia nello schiavismo.

    ______________________________

    «La schiavitù in quanto tale, considerata nella sua natura fondamentale, non è del tutto contraria alla legge naturale e divina. Possono esserci molti giusti diritti alla schiavitù e sia i teologi che i commentatori dei canoni sacri vi hanno fatto riferimento. Non è contrario alla legge naturale e divina che uno schiavo possa essere venduto, acquistato, scambiato o regalato.» (Papa Pio IX, 20 giugno 1866)

  • Anonimo
    4 sett fa

    Ciao! Alla fine credo non ci siano persone buone al 100% o cattive totalmente: non siamo dei monoliti, siamo tutti un mix di sentimenti e comportamenti, in quanto esseri umani. Hai fatto bene a dire quello che ritenevi giusto dire, e mi pare che tu lo abbia fatto con educazione. È chiaro che i modi possibili per dire qualcosa sono i più diversi: dipende dalla conoscenza dell'argomento trattato, dal tono di voce che hai usato, se hai utilizzato sarcasmo, se intendevi "offendere" il tuo amico o meno... Le varianti in gioco possono essere molte. Ad ogni modo, che questa esperienza ti serva da insegnamento per il futuro: fai bene ad esprimere il tuo parere, basta farlo gentilmente e con toni educati, senza offendere. E per il resto puoi dire quello che vuoi. Ciao!

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.