Il sito di Yahoo Answers verrà chiuso il 4 maggio 2021 (ora della costa est degli USA) e dal 20 aprile 2021 (ora della costa est degli USA) sarà in modalità di sola lettura. Non verranno apportate modifiche ad altre proprietà o servizi di Yahoo o al tuo account Yahoo. Puoi trovare maggiori informazioni sulla chiusura di Yahoo Answers e su come scaricare i tuoi dati in questa pagina di aiuto.

Anonimo
Anonimo ha chiesto in Scienze socialiAntropologia · 2 mesi fa

In conclusione, se uno in Italia si compra un terreno... potrà farci un po' il càzzo che vuole?

Si vedono molti programmi americani nei quali costruiscono case fai da te.. tende.. case fatte con stili diversi.. case di legno..

In Italia uno perchè non deve poter abitare dove càzzo gli pare? Voglio dire... se uno vuole mettersi un cubo di cemento piuttosto che un castelletto fatto con il legno...piuttosto che un fossato ripieno d'acqua piuttosto che una casa fatta con 3 grandi carte da gioco due in verticale e  1 in orizzontale sopra le due..

oggettivamente come hanno potuto fare leggi per impedirlo?

Mio terreno, mia la vita.. faccio quel che càzzo mi pare. E abido un po' dove càzzo mi pare.

O no? Che è sta storia dell'abitabilità.. e del contattare mille professionisti .. e stronzate varie per obbligarti a pagare centiniaia di migliaia di euro per avere una casa?

7 risposte

Classificazione
  • 2 mesi fa

    sembra proprio un'affermazione di un adolescente ancora un po' superficiale, senza offesa. Ovviamente non si può fare tutto quello che vuoi e una cosa come un terreno non sarà mai veramente "tuo" come padrone totale in quanto lo Stato come istituzione potrà sempre espropriartelo. Inoltre i professionisti ci devono essere perchè serve una responsabilità in caso di danno ad altre persone. Se da ignorante mi fabbrichi una casa al confine del tuo terreno, questo (è un esempio) crolla fuori dal confine: di chi è la colpa? I professionisti servono a quello, ad assumersi delle responsabilità che tu con le tue qualifiche molto probabilmente non hai. Il discorso "Mio terreno, mia la vita" non vale perchè se inquini un terreno o lo danneggi, stai anche danneggiando il pianeta, per quanto possa essere irrisorio il tuo danno non è un pensiero condivisibile, si rischierebbe di tornare con i canoni dell'inizio della rivoluzione industriale e distruggere il mondo con l'inquinamento nell'arco di 50 anni

  • In teoria bisogna prima verificare che il terreno sia edificabile. Dopo ci puoi costruire. 

  • ?
    Lv 6
    2 mesi fa

    nn ho mai avuto 1 centesimo e nn ho mai avuto casa

  • Anonimo
    2 mesi fa

    Purtroppo  c' è  sempre  di mezzo  la burocrazia! 

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 2 mesi fa

    Non potrà, infatti quello che ci puoi fare è regolamentato, se non lo fosse immagina i disastri dovuti a costruzioni abusive  

  • Anonimo
    2 mesi fa

    Hai completamente ragione! 

  • 2 mesi fa

    caro amico anche le leggi che disciplinano le costruzioni, vanno osservate a seconda del luogo dove vorresti costruire....e come tu dici queste leggi servono a incassare denaro

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.