Il 4 maggio 2021 il sito di Yahoo Answers chiuderà definitivamente. Yahoo Answers è ora accessibile in modalità di sola lettura. Non verranno apportate modifiche ad altri siti o servizi di Yahoo o al tuo account Yahoo. Puoi trovare maggiori informazioni sulla chiusura di Yahoo Answers e su come scaricare i tuoi dati in questa pagina di aiuto.

anonimo ha chiesto in Scuola ed educazioneCompiti · 2 mesi fa

Mi aiutate ad inventare una fiaba?

Questa è la traccia: scegli un giocattolo e rendilo protagonista della fiaba.

1. Descrivi il giocattolo.

2. Immagina che durante la notte prenda vita e si avventuri nella cucina di casa.

3. Racconta l'avventura che il giocattolo vive in cucina.

4. Immagina in quale modo possa fare ritorno nella tua camera prima dell'alba e raccontalo.

Grazie.

Aggiornamento:

Ho rifatto la domanda in modo che più persone possano leggere il messaggio.

Rispondete per favore.

2 risposte

Classificazione
  • 2 mesi fa
    Risposta preferita

    Martina amava quel robottino di plastica che aveva trovato nell'uovo di Pasqua: era un giocattolo di poco valore, in realtà, ma lei lo adorava. Era colorato di grigio ma la testa era corredata da due piccoli led rossi al posto degli occhi. sulla schiena aveva un bottoncino che li faceva accendere.  Quella era tutta la sua specialità.

    Martina era certa di vedere gli occhietti rossi illuminarsi da soli, ma la mamma le diceva che era un gioco della luce.

    Una notte, però, mente Martina dormiva, gli occhietti rossi si accesero. Forse la bimba aveva premuto il bottone con un movimento nel sonno?

    Poi il robottino fu nella cucina. Aveva bisogno di uno spuntino. Ma cosa poteva andare bene per i suoi ingranaggi immaginari? Con la forza della telecinesi riuscì ad aprire il frigo: dentro c'erano pomodori, insalata in busta, fagioli e prosciutto. Le sue rotelle giravano e fumavano: quello non era cibo adatto a lui!

    Poi in un angolo vide dei barattolini: era cibo per cani. Nemmeno quello gli andava bene.

    Infine, ecco un libro di cucina: finalmente! all'interno trovò tutto il gibo immaginario e astratto di cui aveva bisogno. Lesse e rilesse il libro finché non fu sazio delle figure e degli ingredienti, poi ritornò a dormire accanto alla bambina.

    Riuscì a spegnere gli occhietti proprio mentre la luce del sole svegliava Martina dal sonno. La bimba si immaginò che quel guizzo rosso fosse di nuovo uno scherzo della luce.

  • 2 mesi fa

    un maialetto in ceramica......adesso continua tu perché è facilissimo

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.