Il sito di Yahoo Answers verrà chiuso il 4 maggio 2021 (ora della costa est degli USA) e dal 20 aprile 2021 (ora della costa est degli USA) sarà in modalità di sola lettura. Non verranno apportate modifiche ad altre proprietà o servizi di Yahoo o al tuo account Yahoo. Puoi trovare maggiori informazioni sulla chiusura di Yahoo Answers e su come scaricare i tuoi dati in questa pagina di aiuto.

giov ha chiesto in Scuola ed educazioneCompiti · 2 mesi fa

VERSIONE LATINO PER PIACERE?

Qualcuno potrebbe perfavore tradurmi questa versione?

Attachment image

2 risposte

Classificazione
  • ?
    Lv 7
    2 mesi fa
    Risposta preferita

    Il tiranno Dionisio, benché fosse nato da buoni genitori e da una nobile famiglia, e abbondasse sia delle frequentazioni dei coetanei sia dell'assiduità dei parenti, non credeva a nessuno di loro, ma affidava la guardia del corpo a feroci barbari, che egli stesso aveva selezionato, e ai quali aveva tolto l'appellativo di schiavitù. Così, in un certo senso, a causa dell'ingiusta brama di dominio, si era rinchiuso egli stesso in un carcere. Addirittura, per non affidare il collo a un barbiere, insegnò alle sue figlie a radere. E tuttavia tolse il rasoio a quelle stesse, poiché erano ormai adulte, e le addestrò affinché gli bruciassero la barba e i capelli con i gusci infuocati di ghiande. Avendo circondato con un fossato il letto e dopo aver congiunto il passaggio di quella fossa con un ponticello di legno, egli stesso lo ritraeva, dopo aver chiuso la porta della camera da letto. E il medesimo, poiché non osava stare in piedi su tribune comuni, soleva tenere un discorso da un'alta torre.      

  • Anonimo
    2 mesi fa

    Il tiranno Dionisio, nonostante fosse nato da buoni genitori e nobile famiglia, e abbondasse sia delle amicizie dei coetanei sia dell'intimità dei parenti, non si fidava di nessuno di loro e affidava la tutela del suo corpo a rozzi barbari, che egli stesso aveva scelto e ai quali aveva tolto il nome della schiavitù. Così, per il desiderio ingiusto di dominio, si era in un certo senso rinchiuso in una prigione punto addirittura, per non affidare la gola ad un barbiere, insegna le sue figlie a rasare punto e tuttavia a quelle stesse, quando erano ormai adulte tolse il rasoio e decide di bruciarsi barba e capelli con gusci ardenti di noci. Poiché aveva fatto circondare il letto della sua camera con un largo fossato, e aveva unito il passaggio di quel fossato con un ponticello di legno, dopo aver chiuso la porta della camera da letto spostava quello stesso. Inoltre, siccome non osava stare in piedi su palchi comuni, era solito tenere i discorsi da un'alta torre. 

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.