Il sito di Yahoo Answers verrà chiuso il 4 maggio 2021 (ora della costa est degli USA) e dal 20 aprile 2021 (ora della costa est degli USA) sarà in modalità di sola lettura. Non verranno apportate modifiche ad altre proprietà o servizi di Yahoo o al tuo account Yahoo. Puoi trovare maggiori informazioni sulla chiusura di Yahoo Answers e su come scaricare i tuoi dati in questa pagina di aiuto.

DAVMAZ ha chiesto in Arte e culturaPoesia · 2 mesi fa

Perche' nell'inferno Dante ha la concezione della gravità dei peccati totalmente sballata?

Perché i falsari sarebbero più colpevoli degli omicidi ad esempio?

Aggiornamento:

Per gly: tutta la situazione storica all'epoca di Dante  che tu spieghi è perfettamente alla mia conoscenza però quest'anno che si ricorda il centenario della sua morte si devono dare tutti i meriti a questo personaggio  grandioso per la nostra cultura ma non si deve affermare che sia del tutto attuale perché in molti aspetti è del tutto datato, superato e non più valido per noi persone del 21 secolo. Fra le concezioni dell'inferno e del purgatorio poi Dante cambia totalmente sbarellando!!!

9 risposte

Classificazione
  • gly
    Lv 4
    2 mesi fa
    Risposta preferita

    Cerca di capire... 

    Nella nostra società l'omicidio è il peccato più grave.

    Nel medioevo non era così. 

    All'epoca di Dante la morte era una cosa assolutamente normale, alla portata di tutti, tanto da doverci  convivere ogni giorno. 

    Tutti erano abituati alle guerre in cui i cavalieri ammazzavano altri cavalieri: violentavano le donne e trucidavano intere famiglie.

    Tantissimi bambini morivano a causa di fame, malattie... 

    Le donne morivano di parto, i cavalieri e i soldati morivano in guerra...

     La gente moriva di peste. Si poteva morire perfino per una carie.

    Insomma l'omicidio non era così strano come lo è oggi.

    Da questo scenario storico puoi ben capire perché Dante considera l'omicidio come qualcosa di poca importanza.

  • 2 mesi fa

    Dante colloca i falsari più in basso rispetto agli omicidi nella gerarchia delle punizioni infernali, perché Dio è Verità in Se stesso e Sommo Bene. Chi altera la verità, dicendo il falso o alterando la moneta, commette peccato contro Dio stesso, mentre chi uccide l'uomo toglie la vita terrena a una creatura fatta a immagine di Dio. La mentalità cattolica medievale non è facilmente comprensibile dall'uomo contemporaneo. 

  • Paolo
    Lv 7
    2 mesi fa

    LA SUA VISIONE E' CONFORME ALLA REALTA' ED AL PENSIERO DEI SUOI TEMPI............!!!!!!!!!!!!

  • 19 ore fa

    Ma te sei pazzo fra, i falsari fanno un danno che neanche 10 bombe atomiche, chi falsifica il denaro o beni in generale rende vano il lavoro di tutte le filiere che contribuiscono alla macchina economica, c'è ti immagini se dopo un mese di lavoro ti ritrovi in mano con del denaro falso e non puoi comprarci niente o ancora se tu hai scambiato un tuo bene di valore con un bene che ti sei poi reso conto essere contraffatto o ancora tuo padre perde il lavoro perchè il prodotto che contribuisce a produrre viene prodotto da altri con minore qualità ma con lo stesso marchio e perciò si ritrova senza lavoro e senza soldi, poi per il rischio di ritrovarsi con beni contraffatti globalmente si ridurrebbe la fiducia dei consumatori che rendendosi conto di poter essere truffati limiterebbero di molto i loro consumi e li andrebbe tutto a fancvlo, in definitiva i colpevoli di omicidi sono str0nzi e ammazzano qualcuno, i falsari ammazzano tutti

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 3 sett fa

    nn andrò mai in paradiso 

  • 1 mese fa

    non ricordo beneeee

  • Anonimo
    2 mesi fa

    Xk tutte le anime vengono collocati in base al male commesso in vita nei giorni infernali e vanno incontro a delle punizioni 

  • Anonimo
    2 mesi fa

    Chiedilo a tit

  • 2 mesi fa

    La sensibilità di oggi è troppo diversa da quella medievale:  un assassino  è enormemente più colpevole (anche rispetto all'opinione pubblica) rispetto a un falsario di banconte che comunque deve essere punito. Per queste concezioni Dante è veramente datato!

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.